Lifestyle 2

Spazi per l’arte e la cultura nel cuore delle città

staff
27 marzo 2012

Con il progetto Gallerie d’Italia, Intesa Sanpaolo condivide con la collettività il proprio patrimonio artistico e architettonico: 1.000 opere d’arte, selezionate fra le 10.000 di proprietà del gruppo, esposte in diverse città del Paese, a formare una rete di poli culturali unica nel suo genere.

A Milano, Palazzo Anguissola Antona Traversi e a Palazzo Brentani, accolgono oggi le Gallerie di Piazza Scala: presentano circa duecento opere dell’Ottocento italiano, in particolare lombardo, appartenenti alla Fondazione Cariplo – partner del progetto – e a Intesa Sanpaolo.
A Vicenza, Palazzo Leoni Montanari espone una raccolta di icone russe unica in Occidente, accanto a opere del Settecento veneto. www.palazzomontanari.com
A Napoli, Palazzo Zevallos Stigliano presenta l’ultima opera del Caravaggio, il Martirio di sant’Orsola, insieme a vedute sette-ottocentesche del territorio campano. www.palazzozevallos.com
Già prevista l’apertura di nuove sedi in altre città italiane.

 

Gallerie d’Italia rappresenta il vertice di Progetto Cultura, un articolato programma pluriennale che Intesa Sanpaolo propone nella consapevolezza che un’impresa bancaria non può prescindere dal contribuire alla crescita culturale e civile del Paese.
Il progetto Gallerie d’Italia raggiunge oggi una delle sue tappe più significative con l’apertura di Piazza Scala a Milano, frutto di una partnership all’insegna dell’arte con Fondazione Cariplo.
Tra le stanze dei palazzi sette-ottocenteschi Anguissola Antona Traversi e Brentani, sono ospitate circa duecento opere dell’Ottocento – tra i bassorilievi di Antonio Canova di fine Settecento e i capolavori di primo Novecento di Umberto Boccioni – di cui 135 provenienti dalla collezione della Fondazione Cariplo e 62 della raccolta di Intesa Sanpaolo.
La collezione propone un viaggio appassionante attraverso un secolo di arte italiana a fianco di maestri quali Antonio Canova, Francesco Hayez, Gerolamo Induno, Angelo Inganni, Federico Zandomeneghi, Giovanni Boldini, Telemaco Signorini, Giovanni Segantini, Angelo Morbelli, Gaetano Previati, Giulio Aristide Sartorio, Umberto Boccioni.
Il percorso espositivo delle Gallerie d’Italia – Piazza Scala attraversa un intero secolo di storia dell’arte, l’Ottocento italiano. Il punto di partenza è la serie dei tredici straordinari bassorilievi di Antonio Canova di fine Settecento, fino a un passaggio di grande significato simbolico al Novecento, con quattro capolavori della stagione prefuturista di Umberto Boccioni.
L’itinerario museale, curato da Fernando Mazzocca, si articola in tredici sezioni e ventitré sale situate in edifici di grande valore architettonico e decorativo rivisitati dall’architetto Michele De Lucchi: Palazzo Anguissola Antona Traversi, punto di svolta nell’architettura fra Sette e Ottocento, e l’adiacente Palazzo Brentani, dove si respira l’atmosfera delle dimore nobiliari ottocentesche.
Scoperte inattese accolgono i visitatori nell’ampio spazio dedicato all’Ottocento lombardo, con vedute della Milano di un tempo, del Duomo e dei Navigli oggi scomparsi, e con momenti salienti del Risorgimento, fra battaglie e atmosfere private. Si segnalano alcuni celebrati capolavori, fra cui I due Foscari di Francesco Hayez, La confessione di Giuseppe Molteni, La battaglia della Cernaja di Gerolamo Induno, Interno del Duomo di Milano di Angelo Inganni, Veduta del Naviglio sul ponte di San Marco di Giuseppe Canella, La raccolta dei bozzoli di Giovanni Segantini, Ritratto di Fattori nel suo studio di Giovanni Boldini, Non potendo aspettare di Telemaco Signorini, La leçon de chant di Federico Zandomeneghi, Sogno e realtà di Angelo Morbelli, La danza delle Ore di Gaetano Previati.
Entro il 2012 sarà aperta un’ulteriore sezione delle gallerie milanesi, che raggiungeranno così gli 8.300 metri quadrati di superficie espositiva. Allestita nel palazzo del primo Novecento affacciato su Piazza della Scala, sede storica della Banca Commerciale Italiana, la nuova area esporrà opere del ventesimo secolo provenienti da prestigiose raccolte.

 

Gallerie d’Italia – Piazza Scala
via Manzoni 10, Milano
n. verde 800.167.619
www.gallerieditalia.com

 

Barbara Micheletto Spadini


Potrebbe interessarti anche