Lifestyle 2

Speciale San Valentino: i cuori fatti a mano di Cristina Colombo

staff
14 febbraio 2012


Cristina Colombo reinterpreta il concetto di fruizione artistica introducendo un nuovo modo di concepire l’opera e veicolandola come “arte che arreda”, vale a dire come una forma d’arte che irrompe nel quotidiano diventando parte dell’arredamento e rendendolo emozionale. Le sue creazioni, i “cuori fatti a mano”, si ispirano all’organo vivificatore per eccellenza, il cuore, che diventa un oggetto di design dall’alta espressione estetica.
Cristina si é concessa generosamente a un’intervista che ci apre le porte del suo universo magico.

 

“I cuori fatti a mano”: come nasce la tua avventura creativa e professionale?
“La mia avventura creativa inizia dal desiderio di ricevere a Natale delle scarpette da ballo…e dal desiderio di danzare! Anche il disegno, la musica, il teatro sono state porte che ho attraversato nella mia avventura creativa professionale. Dal cuore nasce una linea che traccia una danza, un racconto di intrecci, un disegno. Il disegno dell’atto creativo della nostra esistenza. Chi non ha mai voluto almeno una volta nella vita dare forma alla propria interiorità?”

 

Attraverso quale percorso artistico hai ideato i cuori come mezzo di comunicazione e “arte che arreda”?
“L’arte che arreda é un concetto che abbraccia i molti mondi con i quali sono entrata in contatto nel corso della mia esperienza artistica. Ho una lunga esperienza come attrice di teatro e scenografa, ho realizzato allestimenti per aziende, oggetti di design per interni e complementi d’arredo. I cuori sono semplicemente l’ultima, in ordine cronologico, delle forme espressive che sto esplorando. Il cuore é la forma più semplice e riconoscibile, in grado di arrivare all’intimo di ognuno di noi. Più si guarda nell’intimo del proprio cuore e più ci si rende conto che esso contiene infinite sfaccettature e che ogni personalità, pur riconoscendosi maggiormente in una, le conosce tutte. Mi piace immaginare che ci sia un “cuore cosmico” che danza, canta, illumina, evoca, ispira, comunica… Il cuore é il nostro nido, lì possiamo trovare protezione e sicurezza.
Un cuore che arreda é un cuore che sa cosa è “casa” e vuole esprimerlo!”

 

Quali sono le tecniche di lavorazione che prediligi per la realizzazione delle tue opere?
“Nella mia professione ho indagato molte tecniche, dal lavoro del metallo, al tessuto, alle resine e alle tecniche miste. Nel momento in cui ho un’idea, il passo successivo é cercare un mezzo attraverso il quale esprimerla e darle una forma. Nel caso dei cuori ho iniziato con la semplicità della carta pesta che, però, non é realizzata in modo tradizionale perché ho scelto di lavorare con delle carte pregiate.”

 

I tuoi cuori sono molto luminosi e colorati, quali sono le tue principali fonti di ispirazione?
“La voglia di vivere!La voglia di alzarmi ogni mattina e sentirmi parte di un tutto armonico, vivo e pulsante. I colori accesi rappresentano proprio questo, la possibilità di immergersi in questa vibrazione cosmica, cercando di catturare la bellezza del mondo e le sue infinite sfumature cromatiche.”

 

Ogni tuo pezzo é originale e esclusivo. E’ possibile commissionare la realizzazione di cuori ad hoc, da inserire perfettamente nella propria abitazione?
“Certo che sì. E’ proprio questo il significato di ricercare una comunicazione da “cuore a cuore”, una comunicazione tra il mio cuore e quello di chi commissiona l’opera ma anche con il luogo in cui questa persona troverà lo spazio per instaurare una relazione empatica.”

 

Barbara Micheletto Spadini


Atelier creativo di Cristina Colombo T. 02 8321089


Potrebbe interessarti anche