Gli "infestati"

Star da red carpet: tutti pronti per Cannes

staff
11 maggio 2012

Dai manifesti sulla Croisette già ci sorride Marilyn Monroe, icona di questa edizione. Madrina la Berenice Béjo di “The Artist”. Mancano davvero pochi giorni all’inizio del Festival di Cannes: si aprono le danze il 16 maggio per chiudersi il 27.
Una valangata di star, tra cui Brad Pitt e Nicole Kidman, una lista lunga quasi come un elenco del telefono e, come contorno, feste scintillanti. La più attesa è sicuramente quella di De Grisogono, il 23, a cui saranno presenti Caterina Murino, Bianca Balti, Bruce Willis e Claudia Cardinale e Olivier Assayas. Cocktail per molti film anche allo Z-Plage del Majestic.
Ad inaugurare la kermesse sarà “Moonrise Kingdom” di Wes Anderson: sul red carpet Edward Norton, Harvey Keitel, Tilda Swinton, Bill Murray e Frances McDormand. Attesa per l’overture anche Katy Perry, legata – si dice – a Baptiste Giabiconi che tuttavia ha passato gli scorsi weekend con l’attore Ulisse Di Gregorio. Suite già tutte prenotate dagli stilisti per la corsa a vestire le star più ambite.
Per l’Italia, in concorso, “Reality” di Matteo Garrone, con Claudia Gerini; fuori concorso, invece, “Io e Te” di Bernardo Bertolucci – la protagonista Tea Falco sarà la nuova Eva Green? – e “3D Dracula” di Dario Argento.
Mitica l’accoppiata Jeanne Moreau-Claudia Cardinale in “Amour” di Michael Haneke: i due mostri sacri, sul set hanno avuto parecchi battibecchi. Ci sarà anche Kylie Minogue in “Holly Motors” di Leo Carax, girato nel cimitero parigino di Père Lachaise, con una mitica Eva Mendes in versione Amy Winehouse; il film si annuncia come il vero evento di Cannes, insieme a “Cosmopolis” di David Cronenberg con il “vampiro” Robert Pattinson. Kristen Stewart, sua compagna in “Twilight”, invece apparirà in “On the Road” di Walter Salles. Eva Mendes è molto amica di Olivier Martinez, ex di Kylie: durante le riprese, scintille tra le due. Nel cast anche Michel Piccoli al quale, l’anno scorso a Cannes con “Habemus Papam”, fu soffiato per un pelo il premio; quest’anno ci riprova e magari si rifarà grazie al presidente di giuria Nanni Moretti che lo diresse proprio in quel film.
Presenti anche Catherine Deneuve, in suo onore dinner all’Hotel Majestic, Isabella Huppert, Vincente Lindon e Chiara Mastroianni con “As Linhas de Torres”, Marion Cotillard con “De Rouille e d’Os”, e l’icona Francois Hardy per “Main dans la Main”, omaggio dedicatole da Valérie Donzelli, con party al VIP Room – per Hardy potrebbe arrivare Carla Bruni, sua intima amica. Inoltre le opere di Resnais, Kaurismaki, del veterano Ken Loach e via elencando.
In chiusura l’opera postuma di Claude Miller:”Thérèse Desqueyroux” con Audrey Tautou. Ultimi arrivi confermati: Reese Witherspoon, Matthew McConaughey, Paul Giammatti e Mathieu Amalric – quest’ultimo in Francia è un divo osannato, mentre da noi è pressochè sconosciuto.

Ivan Damiano Rota