Stasera Germania-Portogallo, super sfida Klose-Ronaldo

staff
9 giugno 2012

La Germania arriva all’esordio a Euro 2012 contro il Portogallo con un dubbio ancora da risolvere: con Jerome Boateng infortunato, chi schierare come terzino destro e affrontare Cristiano Ronaldo. L’opzione a cui ha lavorato in questi giorni il ct tedesco Joachim Loew prevede l’arretramento di Lars Bender. Pur non avendo mai giocato in quel ruolo, il centrocampista del Bayer Leverkusen si è ben comportato in allenamento e nonostante le sole sei presenze in Nazionale pare aver convinto il ct. “Ho apprezzato molto quello che ho visto in allenamento, Lars Bender potrebbe fare bene”, ha detto Loew in conferenza stampa. “Bender ha un potenziale incredibile, mi dà una buona sensazione. Ho detto già prima del torneo che alcuni giocatori potrebbero ritrovarsi a giocare in diverse posizioni”, ha aggiunto il tecnico tedesco.

Il capitano Philipp Lahm avrebbe potuto giocare in quella posizione che occupa abitualmente nel Bayern, ma Loew in Nazionale preferisce utilizzarlo a sinistra. Nel big match del gruppo B, l’avversario da tenere d’occio a Leopoli sarà ovviamente Cristiano Ronaldo. “E’ uno dei migliori giocatori del mondo, è sensazionale”, ha detto Lahm di Ronaldo. “Ma siamo preparati bene, abbiamo abbastanza qualità e profondità. Dobbiamo fermarlo con un lavoro di squadra. Lui dribbla a velocità tremenda, può tirare con entrambi i piedi ed è forte anche di testa”, ha aggiunto il terzino tedesco.

Il Portogallo è reduce da tre match senza vittorie in partite amichevoli, riuscendo a segnare un solo gol. Nei due 0-0 contro Polonia e Macedonia e nella clamorosa sconfitta casalinga per 3-1 contro la Turchia, i portoghesi hanno denotato la cronica mancanza di un centravanti di riolo e l’assenza di efficace regista di centrocampo. “Io non attribuisco molta importanza a queste amichevoli, ho visto altre partite”, ha ribadito Loew avvertendo la sua squadra a diffidare della forza del Portogallo in contropiede. Con Helder Postiga e Hugo Almeida a corto di forma, saranno dunque le ali Ronaldo e Nani gli assi nella manica della nazionale lusitana. In due hanno segnato 12 gol nel girone di qualificazione, quasi il doppio del numero di gol segnato da Postiga e Almeida (7). Nani è recuperato da un acciacco al piede ed è regolarmente a disposizione. Pepe e Bruno Alves saranno i due centrali difensici, mentre Joao Pereira e Fabio Coentrão agiranno sulle fasce. A centrocampo dovrebbe essere confermato Miguel Veloso, nonostante le ultime prestazioni non certo confortanti. “Abbiamo studiato i nostri avversari da vicino e siamo pronti per quella che sarà una partita molto difficile e molto importante”, ha detto il portiere Eduardo.

Eventuali errori in difesa potrebbero costare caro, visto che in attacco la Germania può contare su un centravanti di razza come Miroslav Klose, che festeggia proprio stasera il suo 34° compleannoe ha già segnato 63 gol con la maglia della Nazionale. La Germania, che ha battuto il Portogallo nella finale per il terzo posto ai Mondiali del 2006 per il terzo posto e di nuovo a Euro 2008, va a caccia di un esordio vincente nella sua rincorsa al primo titolo continentale dal 1996.

 

Fonte: LaPresse/AP