News

Stefano Gabbana contro tutti per Milano

Martina D'Amelio
29 settembre 2017

Chi lo segue su Instagram lo sa: Stefano Gabbana, quando si tratta di fare polemica sui social, non si tira mai indietro. Oggi però lo stilista lancia il sasso, condividendo con i suoi oltre 1 milione di followers l’intervista rilasciata al Corriere della Sera in cui difende a spada tratta la moda italiana dalle accuse di Vanessa Friedman.

La giornalista americana, nel suo recente articolo per il New York Times inerente alla MFW, aveva mosso un attacco alla fashion week milanese a suo parere “fuori fuoco” rispetto alle altre. Secondo l’autorevole firma del giornale americano le passerelle di Milano mancano di messaggi urgenti e profondi e sembrano scollate dalla vita reale, fuori dal loro tempo.

Does Milan matter?” si è chiesta, ma la sua risposta ha fatto letteralmente imbestialire il designer, il quale dalle pagine del quotidiano italiano prima e sul suo feed poi ha voluto precisare: “Tutti si sentono in diritto di sparare sull’Italia perché tanto non c’è mai nessuno che replica. Io non sono stato zitto, anche se potevo farlo: Dolce & Gabbana non è neppure citato nel pezzo“, incitando i marchi strettamente coinvolti dalla Friedman a fare come lui – cioè a lasciare fuori dalle sfilate i giornalisti del New York Times.

Quando in ballo c’è la reputazione del suo Paese, Stefano Gabbana non conosce mezze misure e infatti continua difendendo la città dalle accuse: “Milano ha tutto, tutto. L’ultima fashion week mi è sembrata più allegra del solito, rilassata: tanti eventi, tanto movimento. Il problema è che noi italiani siamo insicuri, ci sentiamo sempre inferiori, mentre in realtà sono gli altri che hanno paura di noi“. E poi, conclude l’intervista con la stoccata finale: “Valentino sfila a Parigi: perché non viene qui? Il suo ceo è nella Camera nazionale della moda: che ci sta a fare? Portare i designer italiani in Italia, non farli andare via: questo è fare sistema“. Insomma: nascondere la mano non è di certo nel suo stile.

 


Potrebbe interessarti anche