News

Stella McCartney e la svolta “vegan”

Alice Signori
19 agosto 2015

Schermata 2015-08-19 alle 09.55.52

Da “green” a “vegan”: Stella McCartney diventa ancora più selettiva nella scelta della materia prima e sembra avviata verso una svolta totalmente “vegan”. A seguito di un documentario edito dalla britannica Peta che mostra come i pregiati animali da lana della Patagonia vengano spesso brutalmente maltrattati, Stella ha terminato il rapporto con uno dei suoi fornitori finito nel mirino degli animalisti. Dopo pelle, pellicce e seta è la volta della lana (per lo meno quella argentina): anche questo materiale si aggiunge alla lista di materiali “proibiti” dalla casa di moda. L’eliminazione della lana argentina potrebbe essere un ulteriore passo verso una svolta totalmente “vegan”, ovvero esente da prodotti animali e 100% “Cruelty Free”, in linea quindi con la visione animalista e vegana della stilista stessa. La posizione forte della designer conferma la volontà di portare un segno positivo nel fashion business ed in particolare nella nicchia dell’eco-fashion: se la lana argentina non sarà la benvenuta in casa McCartney, la “lana vegan” è un progetto che presto potrebbe diventare realtà.


Potrebbe interessarti anche