Advertisement
Lifestyle

Strolling in the deep

Ludovica Ferrari
29 marzo 2012

Camminare è un ottimo modo per scoprire una città e bisogna ammettere che Londra si presta benissimo a splendide passeggiate. E’ una città stupenda nelle giornate di sole, così come ha un’atmosfera unica nelle tiepide sere di primavera; anche quando il tempo fa un po’ il matto non perde mai il suo fascino. Girarla a piedi è davvero il modo ideale per scoprirla e conoscerla meglio, per farne propri dettagli che altrimenti andrebbero perduti: le abitazioni, i piccoli sentieri, i vialetti, le macchine parcheggiate, le luci accese, le persone in cui ci si imbatte dietro l’angolo. Si può scegliere di passeggiare nei parchi, tra palazzi e grattacieli o aggirarsi in quartieri e piccole vie.
Muoversi a piedi è senza dubbio anche un ottimo metodo per rimanere in forma: esiste anche un sito, www.mapmywalk.com, da consultare per idee di percorsi fit. Questo portale propone diversi percorsi adatti a tutte le andature e a diversi tipi di allenamento. Ottimo per chi si trova in città per un po’ e non vuole iscriversi in palestra, o per chi ama l’attività sportiva all’aria aperta. Resta tuttavia anche un indirizzo utile da consultare per idee e percorsi adatti a chi ama semplicemente passeggiare.
Una delle mie preferite è quella che costeggia il Camden canal, che parte appunto da Camden Town e porta fino allo splendido quartiere di Little Venice, passando per lo zoo di Londra e le fantastiche abitazioni di Regent’s Park e Primrose Hill.
Un classico, forse un po’ troppo gettonato, ma sempre e comunque intramontabile, è la Queen’s walk, ovvero tutta la passeggiata che costeggia il fiume. Camminare in prossimità dell’acqua è davvero rilassante e terapeutico e permette di vedere gli scorci più suggestivi della città, ideale la domenica mattina, sorseggiando un cappuccino, o la sera ammirando le luci sfavillanti luci dei palazzi e dei negozi. Partendo da Westminster Bridge si passa per la per la Tate Gallery, per St.Paul Cathedral, si intravede la City, per arrivare fino al Tower Bridge e alla Torre di Londra.
Perdersi tra le strade è una delle cose che più adoro di Londra e che mi ha fatto innamorare di questa splendida città. E a voi? Fa lo stesso effetto?

 

Ludovica Ferrari


Potrebbe interessarti anche