Style of the week

Style of the week: Lindsay Lohan

Valentina Nuzzi
27 settembre 2014

Downloads1-001

Ha cominciato la sua carriera giovanissima e, come molte baby stars, ne ha pagato le conseguenze durante gli anni a venire. Lindsay Lohan è stata una bambina prodigio: a 3 anni posava già per Calvin Klein Kids, a 10 era la protagonista della soap opera americana “Destini”, a 11 recitava nella commedia divenuta celebre “Genitori in Trappola” e subito dopo firmava un contratto con la Disney, sotto la cui produzione ha interpretato molteplici pellicole.

Lindsay+Lohan+Philipp+Plein+Ad+Campaign+7

Nonostante il suo debutto da teenager modello, Lindsay ha dovuto fare presto i conti con problemi di alcool e droga legati probabilmente alla popolarità precoce e alle frequentazioni sbagliate all’interno dello show business hollywoodiano. Sono numerosi i suoi arresti per guida in stato di ebbrezza e possesso di stupefacenti che l’hanno portata sulle prime pagine dei tabloids internazionali e per i quali – anche questa volta probabile merito della popolarità – è riuscita sempre ad evitare il carcere. Oltre al cinema – che le ha perdonato i momenti di debolezza tornando ad offrirle ruoli a partire dal 2010 – nel corso della sua carriera la Lohan si è cimentata anche nella musica e nella moda.

lptdb103

Ha rilasciato due album: Speak” (2004) e “A little more personal (Raw)” (2005); ha disegnato una collezione per H&M ed una per il designer Ed Hardy; ha prestato di recente il volto per le campagne di Fornarina e Philipp Plein. Giunta a 28 anni – non senza qualche intoppo con giustizia, dieta e chirurgia plastica – non ci resta che augurarci che la bella Lindsay resti lontana dalla bottiglia e riprenda in mano i copioni.

lindsay collage


Potrebbe interessarti anche