Style of the week

Style of the week: Lykke Li

Valentina Nuzzi
21 giugno 2014

Collage1

Nata in un piccolo villaggio svedese da mamma fotografa e papà musicista, Lykke Li, all’anagrafe Li Lykke Timotej Svensson Zachrisson, è cresciuta tra Stoccolma e Lisbona, con esotiche parentesi trascorse tra India e Marocco. Un background multi etnico che ha influenzato non poco la sua vena artistica e creativa, trasformandola in una delle cantautrici più interessanti del panorama musicale odierno.

lykke li stage

Il suo stile mixa abilmente indie rock, dream pop e musica elettronica ed il suo album d’esordio, “Youth Novels” (2008) – prodotto interamente da Björn Yttling del trio indie rock svedese Peter Bjorn and John – ha ottenuto da subito riscontri positivi da parte di critica e pubblico, incrementati dalla copiosa partecipazione dell’artista ai più prestigiosi festival musicali internazionali. A questa riuscitissima opera prima è seguito il più maturo “Wounded Rhymes” (2011), succeduto recentemente dall’attesissimo “I Never Learn” (2014).

lykke li studio

Il suo talento ha attirato inoltre le attenzioni di alcuni importanti addetti ai lavori, vedi la collaborazione con David Lynch per il suo album “The Big Dream” (2013) e la partecipazione alla raccolta tributo ai Fleetwood Mac (2012). Musicista indipendente affermata ma anche icona di stile tra i più giovani, Lykke Li è una da non perdere d’occhio, almeno fino all’uscita del prossimo album.

Valentina Nuzzi

lykke li covers


Potrebbe interessarti anche