News

Swarovski a Miami: cristallo e natura

Alberto Pelucco
15 dicembre 2012

Cristallo e natura per una nuova esperienza visiva. Questo il succo dell’incarico commissionato da Swarovski Crystal Palace al designer Asif Khan.
Alta quasi venti metri, l’installazione, presentata al Design Miami, dal 5 dicembre 2012 a Miami Beach, cerca di ricreare, nel clima tropicale della Florida, degli archi di ghiaccio, rari anelli luminosi formati dalla rifrazione della luce solare attraverso i cristalli ghiacciati sospesi nelle nuvole, al posto delle gocce di pioggia. Fenomeno, questo, tipico delle latitudini settentrionali del nostro pianeta.
Il tutto attraverso sapienti giochi di luce, provocati da oltre 1,3 milioni di cristalli Swarovski sulle facciate, nell’originale intento di fare dei riflessi sprigionati un’innovativa risorsa per illuminare le strutture architettoniche.
Entrati nell’installazione, i visitatori potranno assistere a una sfolgorante parata di cangianti riflessi argentini. Un lucernario interno consente alla luce naturale di interagire con le facciate coperte da cristalli, creando così un vibrante gioco di riflessi mai uguali.
In tal modo, i visitatori esploreranno l’influenza sensoriale dei cristalli, come anche il loro effetto fototropico sugli esseri umani.
Perfetta simbiosi tra natura e architettura, l’installazione, chiamata Parhelia, in greco “accanto al Sole”, sigla la settima partecipazione consecutiva della Swarovski Crystal Palace al Design Miami. Al contempo, costituisce l’ennesimo sostegno da parte di Swarovski a giovani designer, architetti e artisti emergenti, veri e propri cristalli che il Gruppo non avrà difficoltà a sgrezzare e tramutare in gioielli di valore, future pietre -preziose e miliari- di quella grande collana che è l’arte internazionale.

Alberto Pelucco


Potrebbe interessarti anche