Letteratura

Tabularasa 2014 alla sua quinta edizione

Maria Stella Gariboldi
20 giugno 2014

tabularasa2

Si tiene in Calabria, dura un mese intero ed è un Festival culturale ambizioso, di ampio respiro e da tenere d’occhio.
Tabularasa giunge quest’anno alla sua quinta edizione, e sceglie come tema conduttore quello della Paura. Per trentuno serate nel mese di luglio, Reggio Calabria – insieme a Lipari, l’Aspromonte e Lamezia Terme – ospiterà eventi eterogenei in una rassegna culturale varia e animata: presentazioni di libri, dibattiti, liberi interventi, trenta concerti e spettacoli per tutte le età.

Il programma del festival – presentato lo scorso 18 giugno nella sede milanese di Avanzi – sottolineerà come sempre il legame con il territorio: l’orgogliosa appartenenza a una Calabria e a un Sud vivaci, propositivi e d’eccellenza. Questo uno degli obiettivi della rassegna Camposud, che raccoglie gli interventi di giovani narratori della realtà calabrese.
A testimoniare l’apertura di Tabularasa a tutto il panorama nazionale, d’altro canto, intervengono gli ambasciatori del festival, personalità di primo piano nel mondo della cultura e dell’informazione italiana: Umberto Ambrosoli, Pino Aprile, Raffaella Calandra, Claudio Giua, Paolo Mieli, Anna Migotto, Daniele Protti, Sandro Provvisionato.
Tra gli ospiti che incontreranno il pubblico di Reggio Calabria, oltre agli ambasciatori, ecco poi Furio Colombo, Toni Capuozzo, Claudia Fusani, Susan Dabbous, Marco Pratellesi, Domenico Quirico, Stefano Zecchi, Fabio Mollo (autore di “Il Sud è niente”, e tra i presentatori dell’evento a Milano), Brunori Sas e molti altri.
Una felice dimostrazione di dialogo che unisce lo Stivale da un capo all’altro.

Per informazioni visitate il sito www.tabularasafestival.

Maria Stella Gariboldi


Potrebbe interessarti anche