Fitness & Wellness

TACFIT/ CST: nuove prospettive di allenamento

Jacopo Blanc
21 ottobre 2013

fitness

Più forza, meno dolori e, in generale, una migliore forma fisica. Il tutto unito a una maggiore capacità di far fronte agli stress fisici e psicologici del lavoro. Sono solo alcuni dei vantaggi che si possono ottenere con il Circular Strength Trainining e il TACFIT, i sistemi di allenamento funzionale messi a punto da Scott Sonnon e utilizzati da molte forze speciali in tutto il mondo (fra cui il Gis dei Carabinieri) e da un numero crescente di atleti di arti marziali. Un singolo allenamento – della durata media di 30-40 minuti – per dispendio calorico corrisponde a 4 ore di lavoro cardiovascolare sulle macchine. Una sessione tipo prevede una prima parte di lavoro articolare con cui si migliora la mobilità e ci si scalda, una sessione di allenamento intenso con strumenti particolari (come clubbell e kettlebell) o a corpo libero e una fase finale (detta di compensazione) con cui, grazie a movimenti ispirati dallo yoga, si rilassano i muscoli. Nel giro di poche settimane si inizia a perdere il peso in eccesso e a non sentire più i dolori tipici che arrivano con l’età, la vita sedentaria e le posture scorrette. L’intensità dell’allenamento permette di scaricare le tensioni psicologiche accumulate durante il lavoro. La necessità di rimanere concentrati anche nelle fasi più pesanti dell’allenamento sviluppa una maggiore attenzione che può essere utilizzata anche in altri aspetti della vita (come il lavoro, gli hobby, la famiglia eccetera). L’allenamento è adatto a tutti, a prescindere dall’età e dalle condizioni di forma fisica. Ogni singolo esercizio, infatti, presenta “sofisticazioni” diverse a seconda del grado di preparazione atletica della persona.

Jacopo Blanc

360GYM via Moscati 11 , 20154 – Milano. www.360gym.it