Beauty

Talassoterapia: la vostra vacanza al mare diventa una beauty farm

Kiki
11 agosto 2017

Il mare è un grande alleato di bellezza. Lo sanno bene le case cosmetiche che da sempre utilizzano i suoi preziosi componenti per arricchire i loro prodotti; ma i benefici della talassoterapia possono essere sfruttati anche, per così dire, in natura.

L’azione combinata di tutti gli elementi marini è infatti un vero toccasana per la salute della pelle e del corpo. Gli effetti positivi si vedono a 360°: dopo appena qualche giorno di vacanza ci sentiamo tutte più sane, più belle e riposate, esattamente come di ritorno da un centro benessere. Che però ha il plus di essere del tutto green e a costo zero.

E il merito non va di certo solo al fatto di essere finalmente lontane dalla routine quotidiana. L’acqua salata e l’aria regalano un effetto detox, le onde diventano un massaggio drenante, il sole stimola riattiva l’organismo. Per non parlare dello scrub più green che possiate provare: la sabbia.

La talassoterapia vi aspetta: ecco sei consigli per trasformare la vostra vacanza al mare in una vera beauty farm!

Il buon umore, innanzitutto. Andare al mare, fare le lucertole sotto al sole e dedicarci un po’ a noi stesse ci fa sentire indubbiamente più coccolate e contente. Ma lo sapevi che la motivazione è anche psico-chimica? I raggi solari – con le dovute protezioni, sempre! – stimolano infatti la produzione di endorfine e serotonina.

Effetto detox. L’aria di mare fin dall’antichità è conosciuta per i suoi effetti benefici sul nostro organismo, così come l’acqua del mare, ricchissima di sali minerali e oligoelementi che penetrano nel corpo per osmosi. Quando torniamo dalle vacanze il loro effetto quasi miracolosi sono visibili sin da subito: la pelle è più bella, luminosa e purificata, ci sentiamo più energiche e attive. Questo perché le sostanze marine agiscono come un vero e proprio elisir di bellezza, aiutando il metabolismo, svolgendo un’azione antinfiammatoria e antinvecchiamento, stimolando il rinnovamento cellulare e aiutando la rigenerazione dei tessuti.

Massaggio anti-cellulite. Camminare nell’acqua o, per le più pigre, “prendere le onde” vicino alla riva agisce come un vero e proprio massaggio: stimola infatti la circolazione sanguigna, riduce il ristagno dei liquidi – e dunque cuscinetti e cellulite –, ha un effetto drenante, rassodante e tonificante.

Esfoliazione. La sabbia è il più naturale degli scrub! Prova a massaggiarla sulla pelle umida – o secca per un’azione più intensa – di braccia e gambe: elimina impurità, cellule morte e peli incarniti, stimola la circolazione e regala una pelle levigata e compatta. Senza dimenticare che farà durare molto più a lungo l’abbronzatura.

SOS punti critici. Se la pelle di ginocchia, gomiti e talloni è dura, arida e si desquama, niente paura! Lo scrub, insieme all’esposizione al sole (non finiremo mai di ripeterlo: con la protezione!) e ai bagni in mare sono un vero toccasana per questo tipo di problema. Se poi cercate una terapia d’urto contro le pellicine, provate ad asciugarvi all’aria aperta senza farvi subito la doccia. Bisogna soffrire un po’, ma gli effetti della salsedine sulla pelle sono miracolosi!

Pedicure da sogno. I piedi sono uno di quei punti del nostro corpo che tendiamo un po’ a trascurare, ma in estate – grazie a sandali e infradito – tornano in primo piano. Diventa allora fondamentale curarli e coccolarli al meglio: la vita da mare è perfetta a questo scopo, grazie agli effetti benefici della sabbia. Camminando scalze in spiaggia, infatti, non solo riattiviamo la circolazione e aiutiamo gambe e piedi ad eliminare tossine  e liquidi in eccesso, ma ci regaliamo uno scrub delicato ma costante che li farà tornare morbidissimi!


Potrebbe interessarti anche