Leggere insieme

Tanti e diversi. La varietà della vita sulla Terra

Marina Petruzio
23 luglio 2017

Dopo Mini. Il mondo invisibile dei microbi, Editoriale Scienza torna in libreria con Tanti e diversi. La varietà della vita sulla terra sempre con i testi di Nicola Davies,  che a scienza aggiunge poesia, e con le illustrazioni incredibilmente affollate di Emily Sutton.

In copertina la stessa bambina di Mini – trecce rosse, efelidi, scarpette rosse cinquecentesche, calzette a righe su camicia perfettamente differente per motivi e toni, in linea con taluni gusti dei bambini, la saloppette blu amalgama il tutto – qui in veste di esploratrice d’altri tempi con binocolo e cartellina porta fogli – che la passeggiata non è più per mare, ma per terra! – in una terra calda e popolosa.

Nessuno meglio di Emily Sutton avrebbe potuto render l’idea di tanti. Quindi non si pensi di poter leggere con leggerezza e velocità quest’albo, perché ogni doppia pagina è una miniera inesauribile, dove anche un piccolo punto di matita ha un senso se considerato seme che contribuirà alla moltitudine.

Già difficile abbandonare i risguardi ricchi di fauna e flora, terrestre e marina, così tanto particolareggiata, da dove non si esclude neppure la scia argentea lasciata dalla lumaca. Nelle pagine successive, mano a mano che ci sia addentra in questo molto di TANTI TANTI TANTI tipi di esseri viventi diversi, il colore amplifica la sensazione e impercettibili cambi di tecnica moltiplicano i piani. Come nel testo dove accanto alla narrazione, che si sviluppa sempre passeggiando e attraversando ambienti diversi, un cambio di font, un differente timbro, suggeriscono curiosità in pillole…e che curiosità! Perché se più o meno tutti abbiamo capito – grazie anche all’ansia di amici e parenti rispetto all’animaletto – che tra le piume degli uccelli si annidano i pidocchi delle piume forse in un po’ – TANTI – di meno sanno che il curculionide dei licheni trasporta sul suo dorso delle piantine che lo aiutano a nascondersi e a stare al sicuro!!

La natura ha un disegno preciso, di cui tutti facciamo parte: è il senso della vita, oltre che del libro. Tutto ha una ragione, nulla é casuale e noi avremmo il dovere dell’attenzione anche a dove mettiamo i piedi! Agli altri TANTI che di questo disegno fanno parte e camminano con noi. Catalogare, contare quante specie di esseri viventi esistano può essere da difficile a quasi impossibile, come sulla cima delle piante più alte nella vegetazione fitta della giungla o nei fondali dei mari più freddi. Ma soprattutto perché ce ne sono così TANTE! Così ci si può perdere osservando quella goccia liquida di blu, nella pozza gialla delle acque bollenti dei vulcani, che spande al verde; sarà anche acquarello, ma la sensazione di meraviglia come se fossimo veramente in prossimità di una pozza viva di coloranti microbi è reale!

Potremmo perderci nella moltitudine dei colori degli esseri viventi che popolano i fondali dei mari, così come le foreste più profonde e fitte, le diverse forme, le alghe così come i coralli, le foglie dei diversi alberi, così come i loro abitanti. Ci potrebbe sembrare di vederne qualcuno uguale ad un altro, ma in quel disegno così ben progettato è solo similitudine non uguaglianza!

L’invito è a guardare con occhi ben aperti e attenti, guardare e non calpestare, non abbattere, non derubare.

La passeggiata della giovane esploratrice inizia con una domanda, quanti tipi di diversi esseri viventi ci sono sul nostro pianeta? Uno, due, tre…non UNO, né DUE, ma TANTI, e il percorso all’interno delle illustrazioni accompagnati dalla voce narrante del testo sono volti a una sola conclusione che non potremmo vivere da TANTI a uno.

 

 

Tanti e diversi. La varietà della vita sulla terra
di Nicola Davies illustrato da Emily Sutton
traduzione di Beatrice Masini
edito Editoriale Scienza
www.editorialescienza.it
euro 13,90
età di lettura: per tutti


Potrebbe interessarti anche