Arredamento

Tappeti e ancora tappeti

Giulia Bifronte
2 dicembre 2016

Archiexpo

Cosa c’è di meglio di un tappeto davanti al divano per arredare in un attimo un living? Dal pelo lungo per una casa in montagna con un bel caminetto acceso oppure geometrico e colorato per una casa minimale e moderna, dai colori appositamente sgualciti per un ambiente shabby chic oppure dai motivi classici per chi ha una casa d’epoca, il tappeto è il principe dei complementi di arredo. Questi semplici oggetti decorativi possono da soli cambiare l’aspetto degli ambienti e sul mercato ve ne sono di qualsiasi pattern, soggetto, colore e forma. Insomma, avrete l’imbarazzo della scelta! Ecco qui una selezione di 10 tappeti inconsueti creati da famosi designer.

  • RAYS by Verner Panton. “Rays” è infine la riproposta di un tappeto studiato da Verner Panton negli anni ’60 e si basa sui principi di ottica. L’oggetto, in pura lana vergine, è prodotto in due versioni dai colori neutri così che sarebbe possibile abbinarlo a qualsiasi colore o stile d’arredamento.

  • MONDO by Lorenzo Damiani. Lorenzo Damiani nel suo tappeto “Mondo”, rappresenta delle ribaltate terre emerse con un motivo persiano mentre le acque con una cangiante tinta unita turchese.

  • NET by Fabio Novembre. Il tappeto “Net” di Fabio Novembre per Cappellini è un tappeto insolito, costruito con cavi di diversa lunghezza avvolti a spirale attorno a bobine d’acciaio. L’oggetto è decisamente anticonvenzionale, non morbido e composto da differenti parti di diversi colori per creare una composizione orizzontale.

  • MANGAS by Patricia Urquiola. “Mangas” di Patricia Urquiola fa parte del nuovo concept GAN Spaces, nel quale il tappeto è considerato come l’elemento principale dell’arredo intorno al quale ruotano una serie di complementi coordinati: moduli seduta, pouf, contenitori… La designer propone colori e pattern allegri per creare un living accogliente e giovane.

  • SUSHI ROUND by Humberto e Fernando Campana. Assolutamente riconoscibile la mano eccentrica dei Fratelli Campana nel tappeto “Sushi Round” che prende ovviamente ispirazione dai rotolini tipici della cucina giapponese, creando una sorta di puzzle di parti colorate, organiche ed irregolari.

  • 5) FLORENTINE by Alessandro La Spada. Quasi un’opera d’arte è il tappeto “Florentine” di Alessandro La Spada, designer ed artista di origine calabro-siciliane, che sovverte completamente l’idea formale dell’oggetto tappeto.

  • 6) TWIST AND SHOUT by Karim Rashid. Per “living” si potrebbe essere anche uno spazio di conversazione e relax all’aperto e il designer Karim Rashid, per l’azienda outdoor Vondom, propone il tappeto “Twist and Shout” in fibra di polietilene, resistente agli agenti atmosferici, ai raggi UV e alla pioggia.

  • 7) EDEN QUEEN by Marcel Wanders. Progettato da Marcel Wanders e prodotto da Moooi Carpets, “Eden Queen” è un tappeto da interni fotorealistico raffigurante un mazzo di fiori. Qualcosa di diverso dagli stili astratti tipici del tappeto moderno.

  • 8) FLECTO by Philippe Starck. Le “Flecto Carpet Tiles” sono il risultato del genio creativo di Philippe Starck che ha creato un sistema a moduli quadrati per un’infinita possibilità di combinazioni cromatiche e di pattern grafici.

  • DONNA COSTANZA by Marella Ferrera. “Donna Costanza” di Marella Ferrera per Paola Lenti è un tappeto modulare realizzato con elementi da 50×50 cm ricamati a mano e poi uniti tra loro.