Auto

Targa Florio compie 100 anni e festeggia con Riserva 1840 Limited Edition

Cesare Lavia
7 maggio 2016

fotocopertina

La mitica competizione automobilistica Targa Florio, nata all’inizio del novecento dalla passione di Vincenzo Florio per le imprese audaci e visionarie, festeggia quest’anno 110 anni.

Per questo importante anniversario nasce un’esclusiva Limited Edition di uno dei marsala Florio più amati: Targa Riserva 1840. La serie è chiaramente ispirata al raffinato mondo dell’automobilismo d’inizio secolo. Elemento distintivo è la guaina in pelle color cuoio, realizzata artigianalmente da Lorenzo Ruggieri, che richiama alla mente i guanti dei piloti per via dell’oblò frontale e del bottone in lucente metallo. Le cuciture, realizzate con il punto da selleria, traggono ispirazione dai volanti in cuoio delle auto d’epoca, rigorosamente cuciti a mano come da tradizione.

 

La storia di Florio e dei suoi vini, prodotti con cura artigianale e animati da uno spirito rivoluzionario, sono gli stessi che portarono Vincenzo Florio ad organizzare una competizione automobilistica internazionale sulle strade siciliane d’inizio Novecento, che presentavano ancora il precario tracciato borbonico, fatto di arditi saliscendi e fondi sconnessi, percorsi tortuosi e innumerevoli asperità.

Lo scopo era quello di istituire un criterio pratico ed esatto per valutare le vetture da viaggio.

La Targa Florio riscosse sin dalla sua prima edizione un grande successo di pubblico e di partecipanti, diventando negli anni una delle competizioni più prestigiose d’Italia. Un universo fatto di stile e audacia.

La manifestazione, che quest’anno si svolge dal 5 all’8 maggio, prevede quattro eventi: Targa Florio Rally, Targa Florio Historic Rally, Targa Florio Classic e Targa Florio Historic Speed.

 

Quest’anno si brinderà con questo marsala superiore riserva semisecco, che rispetta appieno lo stile della storica Riserva Florio, che raccoglie le migliori uve Grillo allevate lungo la costa del marsalese e che danno vita ad un prodotto che viene poi affinato per otto anni in botti di rovere. Proprio a questo passaggio si deve il caratteristico colore ambrato brillante dai riflessi topazio. Il profumo evoca note di datteri, albicocca e prugne stufate mentre il sapore, pieno e vellutato, rivela un elegante finale di frutta essiccata, che lo rendono perfetto sia a fine pasto sia come originale aperitivo.


Potrebbe interessarti anche