Children's

Teddy Bear: un orso tra libri, storia e tendenze

staff
3 febbraio 2013

“Probabilmente, non c’è nessuno tra noi che non ricorda il senso di conforto che provava quando di notte stringeva a sé il proprio orsetto”: una frase d’autore in cui possono rispecchiarsi grandi… e piccini. Eh già, perché il peluche per eccellenza è da sempre il più amato dai bambini di tutto il mondo.

Le origini del Teddy Bear risalgono al lontano 1902: il nomignolo deriva da un episodio accaduto al presidente Usa Theodore “Teddy” Roosevelt, grande amante della caccia. Nonostante questo, durante una battuta  di caccia, si rifiutò di sparare ad un orso lungo il fiume Mississippi. L’animale era stato però braccato dai cani e ferito dagli assistenti del presidente americano, così fu ucciso perché gli fossero risparmiate atroci sofferenze. Un episodio che, oltre a rendere onore all’uomo, concede alla storia questo meraviglioso animale  che, dal giorno successivo all’evento citato su tutti i giornali, venne ricordato  come “Teddy Bear”.

L’orso si lascia così alle spalle la tradizionale fama di essere spietato, per trasformarsi nell’immaginario di tutti in un tenero e simpatico abitante della foresta. Spesso protagonista di favole e storie a misura di bimbo, oggi ha colonizzato non solo le culle e i lettini dei più piccoli con la sua soffice presenza, ma anche i loro armadi: cappellini, abiti e intere collezioni del childrenswear sono ispirate a questo divertente animale.

Una Bearmania che ha contagiato l’universo kids, comprese le pagine di splendidi volumi illustrati.

Il libro consigliato: fatevi conquistare da “Il miracolo degli orsi” di Wolf Erlbruch, illustratore e raccontafavole d’eccellenza nel panorama internazionale (vincitore nel 2006 del premio Andersen).

La primavera porta con sè il desiderio di nuova vita: è quello che succede al giovane orso protagonista che, appena svegliatosi dal letargo, si trova a pensare come potrebbe diventare papà; così comincia a chiedere in giro, ma le risposte del coniglio, della gazza, del salmone, della cicogna non lo convincono molto, anche perché sembrano molto difficili da realizzare. Proprio quando sta per perdersi d’animo, accade qualcosa d’imprevisto… Una storia da leggere insieme, semplice e delicata, accompagnata da illustrazioni che sfiorano la perfezione della poesia.

Martina D’Amelio e Virginia Grassi


Potrebbe interessarti anche