Letteratura

Milano città della lettura: Tempo di libri scalda i motori per la sua prima edizione

Virginia Francesca Grassi
14 aprile 2017

Oltre ad essere la capitale della moda e del design italiana, Milano è senza dubbio anche la capitale dell’editoria: per valorizzare appieno il legame tra la città meneghina e il mondo librario nasce quest’anno, grazie a La Fabbrica del libro, la prima edizione di Tempo di Libri, sotto la direzione di Chiara Valerio (programma generale), Pierdomenico Baccalario (0-18), Giovanni Peresson (programma professionale) e Nina Klein (percorsi digitali).

La manifestazione, fortemente voluta da AIE (Associazione Italiana Editori), verrà ospitata dal 19 al 23 aprile nei padiglioni di Fiera Milano Rho con l’obbiettivo di diventare un punto di riferimento e un importante momento di incontro tra tutti coloro per i quali libro è sinonimo di amore e passione: lettori di ogni età e genere, editori, autori, librai, insegnanti e bibliotecari.

“Tempo dei libri farà incontrare i libri con le persone – ha spiegato il sindaco di Milano Giuseppe SalaUn incontro che vogliamo torni ad essere diffuso e quotidiano, pieno di energia. Questa prima edizione di ‘Tempo di Libri’ segna l’inizio di questa scossa positiva. È interesse di tutti che negli anni questa manifestazione cresca e che, da subito, il suo messaggio sia colto da più persone possibili. Per questo anche il Comune di Milano ha dato il suo contributo in termini di forze, di sostegno e di professionalità a questa iniziativa: Tempo di Libri sarà sostenuta da una campagna di comunicazione paragonabile a quella delle grandi iniziative comunali”.

La neonata kermesse si presenta sin da subito come un progetto ambizioso, ricchissimo di appuntamenti e opportunità per appassionati, curiosi e addetti ai lavori. I numeri del resto parlano da soli: 720 appuntamenti, 17 sale adibite agli incontri più un auditorium da 1000 posti, 35mila metri quadrati di spazi e oltre 400 espositori tra case editrici, riviste, associazioni, biblioteche, librerie, enti pubblici, start up.

Tra gli ospiti – circa 2000 autori – spiccano alcuni grandi nomi della letteratura contemporanea internazionale, tra cui Simonetta Agnello Hornby, Corrado Augias, Brit Bennett, Gianrico Carofiglio, Sveva Casati Modignani, Ildefonso Falcones, Marcello Fois, David Grossman, Carlo Lucarelli, Valerio Massimo Manfredi, Melania Mazzucco, Michela Murgia, Edna O’Brien, Francesco Piccolo, Roberto Piumini, Clara Sánchez, Roberto Saviano, Luis Sepúlveda, Walter Siti, Licia Troisi, Andrea Vitali, Irvine Welsh, Abraham Yehoshua.

Gli eventi saranno suddivisi secondo un format “ad alfabeto”, attraverso cui ciascuno potrà costruire – e scoprire – il proprio personale “Tempo di Libri”.

Proprio come nel caso di Bookcity, poi, la manifestazione non sarà confinata solo all’interno dei padiglioni della Fiera, ma verrà diffusa per la città: grazie a Fuori Tempo di Libri, un vero e proprio fuori salone della lettura, verranno infatti coinvolti in svariati eventi a tema anche librerie, biblioteche, cafè, teatri e negozi. Persino gli aeroporti di Malpensa e Linate diventeranno un inedito luogo di cultura, grazie alla presenza di librerie in cartone riciclato nelle aree gate e ritiro bagagli per il servizio di BookCrossing.

Durante il corso della fiera verranno poi annunciati i 12 candidati al Premio Strega 2017, in una nuova partnership che conferma la vocazione di Tempo di Libri alla condivisione e alla collaborazione con il mondo della cultura.

Un gran finale ci aspetta poi il 23 aprile che, oltre ad essere la data di chiusura della fiera, è anche la Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore.

 


Potrebbe interessarti anche