Woman

Tendenza Vichy: a quadretti come Brigitte Bardot

Jennifer Courson Guerra
21 giugno 2017

In principio fu Brigitte Bardot, che in un’iconica scena del film Voulez-vous danser avec moi? ballava il mambo con una gonna a ruota stampa vichy. Da lì, per tutti gli anni ’60, questa fantasia invase le strade e le rive di Saint Tropez, diventando un capriccio di stile indissolubilmente legato al glorioso passato della Costa Azzurra.

Ogni estate gli stilisti propongono sempre qualche capo vichy: non c’è pattern più fresco, estivo ed evocativo del quadretto che tanto ricorda la tovaglia del pic nic in giornate di sole.

Gli inglesi lo chiamano “gingham”, un’antica parola malese che significa “a strisce”. Se guardato da vicino, infatti, il vichy non è propriamente a quadretti, ma è costituito da due serie di strisce che si intersecano, una leggermente più chiara dell’altra. Questo perché originariamente il tessuto era rigato solo verticalmente, ma quando i sarti inglesi lo importarono dalla Malesia, dovettero adattarlo al gusto tutto britannico per i quadri.

Vichy, variazioni sul tema. Da sinistra, l’abito tutto ruches con cravattino e stampe abbinate di House of Holland; il romantico long dress da sera con maxi fiocco di Carolina Herrera; un patchowrk di tessuti e stili per lo chemiser di Au Jour le Jour; il top da annodare sul seno con maxi maniche applicate di Peter Pilotto.

Insomma, il vichy è una costante nella moda e lo sarà, soprattutto, quest’estate. Tantissimi i marchi che non hanno saputo resistere al fascino immortale di questo pattern e che oggi lo ripropongono in veste rivisitata. Non solo, insomma, la classica gonna a quadretti da Brigitte Bardot, ma anche abiti e accessori arricchiti di “effetti speciali”: lustrini, applicazioni, patchwork con altri tessuti.

E tu? Di che vichy sei?

  • Perfetta per l’ufficio, la gonna a peplo di Tome ha carattere e stile.

  • In pieno stile BB, la gonna a ruota di Blumarine nasconde sul retro un romantico fiocco con applicazioni floreali.

  • A maxi zampa e con stampa viola, i pantaloni House of Holland si portano con il micro crop top per uno stile da lolita.

  • Vezzosa e femminile, la borsa a mano di Mansur Gavriel è in canvas gingham con manici in pelle.

  • MSGM decora il classico abitino in vichy ladylike con una striscia di ruches asimmetrica.

  • La camicetta bon ton di Antonio Marras in vichy bianco e rosa è decorata con due applicazioni floreali sullo scollo.

  • Gingham dalla testa ai piedi con i sandali in pelle e nastri di cotone firmati Altuzarra.

  • Da mettere in borsa per contrastare il venticello serale, la felpa con zip di Rosie Assoulin è in tessuto tecnico stampa vichy.

  • Il necessaire per il picnic si porta nella borsa in paglia con chiusura a quadretti e tracolla in pelle firmata Edie Parker.

  • Il midi dress bon ton di Department Five ha una gonna a ruota intera perfetta per le giravolte!

  • Anche le pool slides di Joshua Sanders sono decorate con un fiocco vichy.

  • Il top destrutturato di Caroline Constas ha delle maxi maniche con ruches tutte da annodare.

  • La mini bag rigida con stampa gingham di Marques’almeida si può portare a mano o a tracolla.

  • Peter Pilotto reinterpreta il classico chemisier sovrapponendo fantasie e patchwork divertenti.

  • Comode e chic, le ballerine Repetto si distinguono per la fantasia a quadretti.


Potrebbe interessarti anche