Advertisement
News

The Little Black Jacket: La giacca cult di Chanel è arrivata finalmente anche a Milano

staff
18 aprile 2013

Ebbene sì : dopo Parigi e New York è arrivata anche in Italia la mostra fotografica firmata da Karl Lagerfeld “The Little Black Jacket” dedicata alla celebre giacca nera Chanel, oggetto di desiderio di molte donne. Un
omaggio al capo, inventato negli Anni 50 da mademoiselle Chanel e da allora diventato un must have universale.
Cosa aspettarsi da questa esposizione?
Ben 113 fotografie per altrettante interpretazioni diverse in cui la giacca nera è stata immortalata dal genio Karl Lagerfeld, direttore creativo della Maison: personaggi internazionali del mondo del cinema, della moda e dello spettacolo si sono prestati per reinterpretare a proprio modo il celebre capo d’abbigliamento, seguendo i consigli di Carine Roitfeld, ex modella e direttrice creativa di Vogue Paris dal 2001 al 2011.

Ora vediamo la giacca imprigionata da strette corde indosso al cantante Ken Hirai, ora si trasforma in una divisa da suora di clausura con la modella Freja Beha e poi ancora diventa un copricapo regale con Sarah Jessica Parker.

Per tutte le appassionate di gioielli, ecco in una delle fotografie esposte, Gaia Repossi, figlia di Alberto Repossi, gioielliere di fama internazionale. Gaia, oggi Direttrice Artistica e responsabile dello sviluppo collezioni per la casa piani fondata dal suo bisnonno, dopo gli studi in antropologia e archeologia, ha creato la sua linea Ere by Repossi, creazioni in una sorta di filigrana dal gusto gotico tribale, che vediamo indossate sulle sue dita.
Questa mostra è stata inaugurata presso la Rotonda della Besana a Milano il 6 Aprile e rimarrà nell’ artistica location fino al 20 aprile.
Sono gli ultimi giorni e ,perciò, invito chi non avesse avuto ancora tempo o non ne fosse stato a conoscenza, a concedersi un piccolo momento di relax, visitando questa entusiasmante ed originale mostra, per poter osservare con i suoi stessi occhi come la piccola giacca nera di Chanel sembri rivivere in mille forme, esattamente come il luogo che la ospita (prima di diventare spazio espositivo è stato un cimitero, una caserma e anche un fienile).

Da non perdere: oltre ad ammirare l’elegante giacca che ha in sé quella magia della facilità dell’indossare e quella elaborazione di design, che solo pochi altri capi di abbigliamento moderno hanno potuto possedere, cogliete l’occasione di portare a casa con voi uno dei quattro poster gratuiti.

Valentina Silvano


Potrebbe interessarti anche