Arte

The Vulgar: Fashion Redifened, il kitsch in mostra a Londra

Jennifer Courson Guerra
28 ottobre 2016
Christian Dior, Haute Couture 2005

Christian Dior, Haute Couture 2005

Nothing succeds like excess, dicono gli inglesi: non c’è niente di più glamour dell’eccesso. Lo devono aver ben capito gli organizzatori di The Vulgar: Fashion Redifened, l’imperdibile mostra dedicata al kitsch nella moda in scena al Barbican Centre di Londra fino al 5 febbraio 2017.

Enormi copricapi, t-shirt soft porno, strascichi da record: quando l’eccesso è fashion e quando cattivo gusto? È questa la domanda a cui l’esposizione tenta di rispondere, mettendo sotto i riflettori 120 pezzi provenienti da collezioni pubbliche e private e da ogni epoca storica, dal Rinascimento ai giorni nostri. Christian Dior, Christian Lacroix, Jeanne Lanvin, Moschino, Prada, Elsa Schiaparelli, Viktor & Rolf, Louis Vuitton e Maison Martin Margiela: sono solo alcuni dei designer che hanno concesso le loro creazioni per The Vulgar.

  • Gareth Pugh, primavera-estate 2016

  • Walter Van Beirendonck, autunno-inverno 2010/2011

  • Cappello gonfiabile a forma di labbra, Stephen-Jones

  • Viktor & Rolf, Haute Couture 2015

  • Chanel, autunno-inverno 2014/2015

  • Givenchy, autunno-inverno 2013/2014

  • Moschino, autunno-inverno 2014/2015

Con un concept così audace e brillante, Judith Clark e Adam Phillips hanno creato una mostra altamente originale, iconica e incredibilmente piacevole sulla moda del passato e del presente”, commenta la responsabile Visual Arts Jane Alison. “Giocando con giustapposizioni, temi e punti di vista differenti, danno la possibilità ai visitatori di chiedersi, pensare, riflettere o semplicemente rilevare perché alcuni costumi sono considerati volgari, come questo cambia nel tempo, nel contesto e nell’esperienza”.

Non solo abiti, ma anche fotografie, film e testi che ruotano intorno allo stesso concetto: ciò che in un primo tempo è associato alla volgarità, passando per le mani degli stilisti diventa moda. Sarà. Di certo, per quanto fashion, non tutte abbiamo il coraggio di andare a fare la spesa con la gonna-elefante firmata Walter Van Beirendonck!


Potrebbe interessarti anche