Tokyo chiede che cucina giapponese sia patrimonio Unesco

staff
9 marzo 2012

Tokyo chiederà all’Unesco di catalogare la cucina giapponese come patrimonio culturale globale, con l’obiettivo di ridare fiducia al proprio cibo nel mondo dopo il disastro di Fukushima, di cui ricorre a giorni il primo tragico anniversario.

Il Sol Levante, presenterà a fine mese al comitato competente la richiesta di registrare il “Washoku: cultura alimentare tradizionale del Giappone” come patrimonio dell’Umanità, hanno annunciato i ministeri degli Esteri e dell’Agricoltura.

“Washoku” o cucina tradizionale giapponese, è tradizionalmente fatta di riso, pesce e verdure. Il governo nipponico ha sottolineato che il Washoku è caratterizzato per il rispetto verso la natura e l’importanza posta sul modo in cui i piatti vengono serviti e la qualità degli ingredienti utilizzati.

Il paese ha inoltre “bisogno di ritrovare la fiducia nel cibo giapponese”, che è stato danneggiato dalle voci girate dopo il disastro nucleare di Fukushima.

 

Fonte: TMNews