News

Tommy Adaptive: diverso da chi?

Martina D'Amelio
25 ottobre 2017

007789

Tommy Hilfiger dedica una collezione alle persone con disabilità fisiche: Tommy Adaptive spezza le tradizionali barriere della moda per permettere a tutti di indossare l’abbigliamento streetwear firmato dal marchio americano.

Un’iniziativa che vede protagonisti 71 capi per lui e per lei caratterizzati dall’iconica vena casual della label, ma creati fin dal principio per essere indossati con maggiore facilità: niente bottoni ma chiusure magnetiche, cuciture strategiche, velcri e zip appositamente studiati, orli e tagli pensati per chi porta quotidianamente protesi e plantari, che rendono più smart il rito del vestirsi (oltre che più glamour). 37 capi da uomo e 34 da donna nei colori blu, bianco e rosso che da sempre contraddistinguono le collezioni Tommy Hilfiger, a base di denim, stelle e strisce in puro American style. Lo stilista aveva già lanciato l’anno scorso una linea Adaptive formato kids, in collaborazione con Runway of Dreams.

L’unico limite di Tommy Adaptive? La distribuzione: la collezione sarà disponibile solo negli Usa e sul sito americano della casa di moda. La speranza è che presto altre Maison europee seguiranno il suo esempio, andando a colmare un importante vuoto di mercato nel segno di una sempre più ampia democratizzazione della moda.


Potrebbe interessarti anche