Advertisement
Sport

Top 10 Juve-Napoli, ma lo scudetto può attendere

Riccardo Signori
8 febbraio 2016
Paul Pogba

Paul Pogba

Per grazia ricevuta il nostro pallone è riuscito a trovare il filo conduttore della sua attrazione stagionale. Fuori i secondi, in tutti i sensi, restano in campo solo Juve e Napoli. Anzi, ormai sarà Juve contro mezza Italia. Solo le primarie del Pd potrebbero trovare simile accanimento dell’uno contro tutti. Sabato, a Torino, la Signora avrà con sé circa la metà del tifo nazional- calcistico. Il resto sarà al seguito del Napoli, che fa simpatia e per ora va bene a tutti. Basta che viva la favola di Cenerentola. Capitò anche ai tempi di Maradona. E la favola non durò lo spazio di una stagione, ma quel Napoli era un’altra cosa: più forte e con due giocatori (Diego e Careca) che valevano il “fatti da parte” di tutti quelli (juventini compresi) che giocheranno questo nostrano All Stars Game.
Val la pena goderselo, cominciando a studiare una top ten: 10 ragioni per credere che il nostro pallone sia una cosa seria.

Lorenzo Insigne

Lorenzo Insigne

1- SI CHIUDE UN RECORD. Una o l’altra, oppure entrambe in caso di pareggio, metteranno fine al primato societario di successi consecutivi: sono 14 per la Juve e 8 per il Napoli.

2- DIFESA E ATTACCO DA INVIDIA: Juve miglior difesa (15 gol subiti contro 19 del Napoli). Napoli miglior attacco (53 reti contro 45).

3- CHE GIOCO È? Più bello quello del Napoli, meno piacevole quello juventino ma concreto.

4- PEDIGREE. In panchina vince Allegri, già a due scudetti. Anche in campo i bianconeri sono più decorati.

5- GOL PER TUTTI. Higuain fa il fenomeno (24 reti), Dybala vuol diventarlo (13 reti).

6- FATTORE C. Se qualcuno vuol intendere buona stella, faccia pure. Finora non ha usato abbondanza di mezzi, ma ha strizzato l’occhio ad entrambe. Meglio pensare fattore C come Callejon e Cuadrado, che hanno cambiato faccia a qualche partita (e risultato) delle rispettive squadre.

7- ARBITRI. Mezza Italia crede che la Juve sia agevolata, l’altra mezza si arrabbia contro le malelingue. Dopo questa partita non ne verremo a capo. Per la serie: una polemica tira l’altra.

8- TOP E FLOP: Dybala top bianconero, Lemina deludente. Higuain supertop, Valdifiori sperava in miglior vita.

9- PASTA DEL CAPITANO. Ci vorrebbe uno shampoo più che un dentifricio. Buffon ha la tempra del vincente. Hamsik quella di color che sono a mezza via. Rispecchiano le squadre.

10- MIGLIOR DIECI: Juve e Napoli ne hanno fatto un emblema. Dici Maradona e basta la parola. Ricordi Del Piero e gli juventini si sciolgono. Ma poi aggiungi Platini e Tevez per ultimo. Oppure Sivori su entrambe le barricate. Qui il passato non si batte. Il presente dice Paul Pogba in maglia bianconera. A Napoli il 10 è sacro, ma Lorenzo Insigne sta provando assist, gol e magie per farselo affidare. Fra tutti, in campo, sarebbe il 10 più credibile. Per ora si accontenta della maglia 24.

Un pronostico? Meglio non scadere nella banalità di un pareggio. Tanto, lo scudetto può attendere.


Potrebbe interessarti anche