Arte

Torino rende omaggio a Gae Aulenti

Federico Turrisi
26 aprile 2016

Gae-Aulenti

A quattro anni dalla sua scomparsa, Torino ricorda con una retrospettiva Gae Aulenti, architetto e designer di fama internazionale. “Omaggio a Gae Aulenti” è il titolo della mostra, curata dalla nipote Nina Artioli, che sarà possibile visitare fino al 28 agosto presso la pinacoteca Agnelli.
Il percorso espositivo si snoda attraverso nuclei tematici che ripercorrono l’attività di questa «signora dall’allure quasi di campagna e dalla mente solidamente da ingegnere», come la definì Alberto Arbasino in Ritratti italiani: dagli oggetti di design ideati per Martinelli Luce, come la lampada Pipistrello, agli allestimenti per mostre come Italy: The New Domestic Landscape, al MoMA di New York (1972), dalle scenografie realizzate per gli spettacoli teatrali di Luca Ronconi ai grandi progetti di architettura, come l’Istituto italiano di cultura a Tokyo e la riqualificazione di piazzale Cadorna a Milano.
Oltre ai numerosi lavori e progetti, trovano spazio nella mostra anche tutti quegli elementi che rimandano al lato umano dell’archistar: libri, oggetti, ricordi di viaggi, gigantografie, scatti fotografici privati, quadri di artisti come Boetti, Warhol, Christo (alcuni con dediche personali) che ricreano l’atmosfera che si respirava nella sua casa-studio milanese, a Brera, oggi sede dell’archivio Gae Aulenti, dal quale proviene larga parte del materiale in esposizione. Insomma, un’opportunità per conoscere più da vicino una delle figure più significative del panorama architettonico contemporaneo.

 

Omaggio a Gae Aulenti
16 aprile 2016 – 28 agosto 2016
Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli – via Nizza 230/103, Torino
Orari: martedì – domenica 10-19 (ultimo ingresso 18:15)


Potrebbe interessarti anche