Letteratura

Tour du monde…de la mode!

staff
27 marzo 2011


Trend. Mode. Tendenze. Un universo in continua metamorfosi. Noi povere comuni mortali -ma a dire la verità, anche le fashion victims- non possiamo fare altro che smarrirci in questa foresta multiforme e coloratissima. Ci viene in aiuto, allora, Logos Edizioni con il suo “Atlante della moda”. Questo volume, prezioso per tutti i veri appassionati ma non solo, è un’utile guida alle opere di 45 dei migliori fashion designer presenti sulla scena internazionale.
Un ricchissimo apparato fotografico, interviste e agevoli schede di consultazione, ci aiutano a non perdere l’orientamento in un panorama variegato come quello del bel mondo modaiolo. Possiamo così scoprire le nuove identità che griffe e stilisti provenienti da 27 nazionalità diverse hanno attribuito alla moda.
L’Atlante è un vero e proprio «viaggio alla scoperta dei più celebri stilisti della scena mondiale contemporanea, capaci di distinguersi per la loro abilità nel proporre creazioni affascinanti e per come sono riusciti ad arrivare al cuore della gente con il linguaggio che conoscono meglio: i vestiti».
Partendo da suolo europeo, possiamo riscoprire personalità di spicco come Karl Lagerfeld, il cui nome non ha bisogno di presentazioni, apprezzare l’italianità dagli influssi nipponici di Ennio Capasa di Costume National, ed essere incantati dalle femminilità mozzafiato dell’olandese Addy van den Krommenacker. Interessantissime poi le nuove punte di diamante del settore: a cominciare dall’urban look del giovanissimo Alexander Wang, passando dalla nuova promessa Claudia Rosa Lukas, e finendo con il fiore all’occhiello della moda britannica, Temperley London. Se poi vogliamo osare, in un battito di ciglia e con una sfogliata di pagina, potremo imbatterci nella personalità inconfondibile della neozelandese Karen Walker, farci trascinare dalle creazioni poetiche di Fukuko Ando, in Giappone, e assaporare il nuovo spirito della moda pakistana con Deepak Perwani.
Et voilà, le tour du monde: dalle più classiche Londra, Milano, Parigi, New York, fino alle emergenti passerelle di Tokyo, Città del Messico, Rio de Janeiro e Buenos Aires.
Bon voyage!

 

Virginia Grassi


Potrebbe interessarti anche