Children's

Tutti i colori di Pitti Bimbo 81

Martina D'Amelio
28 giugno 2015

copertina Manila-grace

Cala il sipario sulla 81esima edizione di Pitti Bimbo, che festeggia a Firenze 40 anni di successi con 446 collezioni presentate di cui 207 provenienti dall’estero, 10.000 visitatori totali di cui 5.600 buyer e tantissime novità. Uno scenario fatto di sfilate, eventi e tendenze che preannuncia un futuro tutto a colori per la moda bambino che verrà.

Un’edizione nata sotto una buona stella, quella dei numeri diramati da Sistema Moda Italia che parlano chiaro: il comparto della moda bimbo nel 2014 registra un fatturato in aumento del + 2,4 %, archiviando il trend negativo in discesa dal 2011. Buone notizie che aleggiano in Fortezza e tra gli stand, dove si respira aria di novità. A partire dalla passerella: la mini fashion week dà il benvenuto a Manila Grace, che debutta con la prima collezione realizzata internamente in house ispirata alla linea donna, composta da sovrapposizioni di pattern e volumi morbidi, dove loose pants e leggings, caban e t-shirt convivono in un mix esplosivo da indossare da mattino a sera. La stessa filosofia condita con un tocco di ricercatezza sfila sul catwalk di Miss Grant, che compie 40 anni proprio come Pitti Bimbo e festeggia con una speciale capsule collection di modelli che giocano con nuance iperfemminili come il fucsia, il rosa, il bianco perlato, indossati per l’occasione da due piccole star della fiction italiana: Giulia Cappelletti (protagonista di Una grande Famiglia 3 e Un’altra vita) e Cloe Romagnoli (protagonista di Braccialetti Rossi). Pois e pattern compaiono, oltre che tra i capi bon-ton della primavera-estate 2016 di Marni, anche sulla passerella di Children Fashion for Spain, che porta in scena gli anni Cinquanta in un’atmosfera alla Grease; gonne a ruota in tulle e stampe ice-cream la fan da padrone nella collezione firmata Twin-Set Simona Barbieri. E se è ormai chiaro che la moda dai colori sorbetto sarà senza dubbio la protagonista della prossima primavera-estate in taglie mini, la natura, da sempre fonte di ispirazione per le linee kids, abbandona l’allure magica che ha pervaso l’autunno-inverno in favore di giardini e spiagge selvagge: protagonisti tessuti morbidi e naturali come il lino, colori come il corda, il bianco, l’azzurro, oltre a un trionfo di fiori e macro quadri che sfilano sulla passerella de ll Gufo. Un look a misura di bimbo per materiali, volumi e qualità, che ritroviamo in Simonetta, Le Troisième Songe e nelle creazioni da cerimonia firmate La Stupenderia, che ha presentato la nuova collezione insieme ad Helen Hidding e al progetto umanitario Liberiamo le farfalle in favore di ProRETT, una ONLUS fondata da genitori di bimbe colpite dalla sindrome di Rett, malattia neurologica di origine genetica.

Pitti Bimbo è da sempre sinonimo di eventi: Fracomina Mini sposa l’ecosostenibilità in compagnia di Justine Mattera e presenta un kit composto dai capi must-have per l’estate 2016, ispirati ai temi e ai colori della flora, mentre Original Marines ospita la bimba-pittrice prodigio Aelita Andre che realizza dal vivo una delle sue particolari opere il cui ricavato verrà devoluto ad AMKA Onlus; Monnalisa alle Serre Torregiani mette in scena uno shooting party in taglie mini con protagoniste piccole modelle, mentre I Pinco Pallino presenta la capsule collection di abiti ispirati al balletto classico in collaborazione con Dancing with us: ad aprire le danze la ballerina del Bolshoi Maria Bogdanovich e la fashion influencer Zhanna Bianca. Tra gli altri vip in Fortezza da Basso, Claudia Galanti da Nanàn e Agnese Renzi, ospite d’onore da Ermanno Scervino Junior per il progetto charity a favore della Fondazione Ospedale Pediatrico Anna Meyer Onlus per la raccolta fondi a favore del reparto di onco-ematologia. Una carrellata di eventi volti a valorizzare le collezioni kids per la prossima primavera-estate 2016 in un mix perfetto di stile, creatività e solidarietà, tipico del salone fiorentino del childrenswear.

 

In copertina: Manila Grace


Potrebbe interessarti anche