Beauty

Tutti i poteri degli oli vegetali: scopri quello più adatto alla tua skincare

Kiki
4 ottobre 2017

Efficaci, green e multitasking: gli oli vegetali sono degli alleati preziosi per la bellezza e il benessere della nostra pelle.

Ricchi di vitamine, sali minerali, principi attivi e acidi grassi, sono ricavati dalla spremitura a freddo di semi, frutti e piante. Non sorprende dunque che siano alla base di diverse preparazioni cosmetiche. Ma è quando sono puri che regalano davvero il meglio, sprigionando tutte le loro potenzialità benefiche.

Non fatevi scoraggiare dalle apparenze: nonostante la consistenza oleosa, in realtà, si tratta di prodotti che, se applicati nella maniera corretta, non solo possono fare realmente la differenza nella nostra beauty routine, ma possono risultare anche estremamente confortevoli e tutt’altro che scomodi nell’utilizzo.

Si tratta, insomma, di una più che valida alternativa agli altri prodotti cosmetici – spesso anche decisamente più economica. Innanzitutto perché sono biologici, naturali e assolutamente privi di parabeni, siliconi e petrolati vari. Inoltre, hanno mille usi e possono essere impiegati nei modi più disparati. Ad esempio, puri o mescolati alla nostra crema idratante preferita, sono ottimi per idratare e nutrire l’epidermide in profondità, renderla più elastica e difenderla dall’invecchiamento. Sono inoltre indicati per i massaggi a gambe, pancia e glutei, perché drenano, rassodano e tonificano i punti critici. Senza contare poi che possono diventare un’ottima base per lo scrub home made (perfetto per viso-labbra-corpo).

Sono poi perfetti come struccanti occhi e labbra quando il make up è più pesante, come detergenti per eliminare i residui di ceretta dopo l’epilazione o impacchi restitutivi per migliorare la salute di unghie e capelli. Senza dimenticare che si prestano bene anche come trattamenti per minimizzare cicatrici e smagliature.

Come utilizzarli? Per evitare “l’effetto appiccicaticcio” è necessario qualche piccolo accorgimento: limitarsi nelle quantità, massaggiare fino a completo assorbimento ed eliminare i residui con acqua tiepida. Ad esempio, per il viso basta versarne solo poche gocce su un panno o un batuffolo di cotone, soprattutto se si ha la pelle particolarmente grassa, sciacquando poi con acqua tiepida. Nel caso invece fosse necessario coprire zone più estese e con più prodotto (ad esempio per i massaggi o gli scrub), è importante fare una doccia tiepida subito dopo e tamponare la pelle con un asciugamano.

Insomma, gli oli vegetali non dovrebbero mai mancare in nessun beauty case femminile. Ma come scegliere quello che fa per voi? In commercio ne esistono tantissime varianti, ognuna con le sue specifiche proprietà: dall’olio di mandorle dolci a quello di cocco, dalla rosa mosqueta all’argan, senza dimenticare l’olio di avocado e di jojoba. Sfogliate la gallery per trovare quello più adatto alla vostra skincare!

  • Olio di avocado. Regala un surplus di nutrimento alla pelle: la sua consistenza particolarmente ricca lo rende indicato per proteggere la pelle più disidratata. Utilizzatelo in inverno come struccante e per tutto l’anno sulle zone critiche, come gomiti e ginocchia screpolate. In più è perfetto per un impacco per piedini da fata!

  • Olio di mandorle dolci. È perfetto soprattutto in inverno, per chi ha la pelle molto secca e screpolata: grazie alle vitamine E e B, di cui è ricco, svolge una decisa azione difensiva, emolliente e nutriente sull’epidermide. La sua consistenza corposa però richiede come accortezza di utilizzarlo in piccole quantità.

  • Olio di argan. Si tratta di uno di quei segreti di bellezza che vengono tramandati sin dall’antichità: l’olio di argan si ottiene dalla spremitura dei frutti del cosiddetto “albero della vita”, diffuso soprattutto in Marocco. È un prodotto ricco di nutrienti e antiossidanti che favoriscono la rigenerazione cellulare; per questo è particolarmente indicato come trattamento viso anche per le pelli più mature e con rughe profonde e come trattamento corpo per massaggi tonificanti.

  • Olio di cocco. Deriva dalla pressatura della polpa del cocco: con le basse temperature il suo stato è solido, ma basta scaldarlo per qualche minuto tra le mani e si tramuta in liquido. Le sue proprietà antiossidanti e nutritive lo rendono ottimo per chi ha una pelle particolarmente stressata, ma anche per chi voglia rendere più forte e luminosa la propria chioma. Il plus? Ha una profumazione golosissima.

  • Olio di jojoba. Estratto dal frutto di una pianta originaria del Messico e dell’Arizona, è un olio privo di glicerina e dunque unge meno la pelle rispetto agli altri: per questo si assorbe molto facilmente ed è adatto anche a chi ha la pelle mista o grassa. Inoltre è un forte emolliente e lenitivo, dunque può essere utilizzato sia come doposole per prevenire arrossamenti e spellature, sia come trattamento post rasatura per gli uomini.

  • Olio di rosa mosqueta. Le sue proprietà idratanti, emollienti, rigeneranti e elasticizzanti lo rendono particolarmente indicato come trattamento anti-age: ricco di antiossidanti, aiuta infatti a mantenere la pelle giovane ed elastica. È poi un ottimo alleato anche per far riassorbire cicatrici e smagliature, stimolando il rinnovamento cellulare e uniformando il colorito dell’epidermide.


Potrebbe interessarti anche