Advertisement
Arredamento

Tutti pazzi per la carta da parati!

Giulia Bifronte
18 novembre 2016

0_copertina

Negli anni ’70 erano in voga in tutte le tipologie di case, sia in Europa che in America, coprivano le pareti specialmente dei salotti, sale da pranzo e camere da letto e la tipologia più diffusa in assoluto era quella decorativa-floreale…stiamo parlando delle carte da parati. Oggi vi è un ritorno di questo semplicissimo sistema per rimodernare e sconvolgere l’aspetto di un’abitazione, ma anche di un negozio o di un ufficio.

Ovviamente le tecnologie si sono evolute e anche la carta da parati è cambiata radicalmente a livello produttivo e di materiali, oltre che di gusto. Se state valutando la possibilità di introdurre la carta da parati nelle vostre case, vogliamo aiutarvi a scegliere quella più giusta per raggiungere il vostro obiettivo!

  • POP POP POP by Wall&Decò

  • Baloons Blu by Dedar

  • Floridita by Wall&Decò

  • Elixir by Omexco

  • Divina Wall R(oll) by JPSCORK

  • Cannes Stars by Wall&Decò

  • Blu Cielo by HD Walls

  • Mantis by Glamora

  • Pagoda Tree by Misha

Per un ambiente vintage e retrò ci si può ispirare direttamente alle carte da parati floreali o, ancora meglio, geometriche che utilizzavano le nostre nonne nelle loro case. Dedar, azienda specializzata in tessuti di arredo e tappezzerie, propone carte da parati in tessuto con decori minimali di gusto assolutamente “vecchio stile”. Se invece sognate un soggiorno o una camera da letto di grande impatto scenografico, vi consigliamo di abbandonare i patterns per ingrandimenti e macro-immagini, come ad esempio quelli proposti nella collezione 2016 dell’azienda Wall&Deco, ispirata al tema del viaggio con luoghi esotici caratterizzati da una natura rigogliosa e sempre più da difendere. Per i più attenti all’ecologia ci sono interessanti esempi di materiali alternativi come la fibra naturale nelle creazioni di Omexco oppure il sughero in quelle di JPSCORK. Oggi anche il bagno e la cucina possono essere impreziositi dalle carte da parati perché ne esistono di resistenti all’umidità come ad esempio quelle in carta lavabile o quelle in vinile. Quest’ultima tipologia consente di poter trasformare in decorazione qualsiasi immagine, grazie alla tecnologia della stampa digitale, unendo inoltre la possibilità di introdurre textures e tridimensionalità. Ecco che quindi potreste scegliere come sfondo del vostro soggiorno uno skyline di HD Walls o la tattilità del legno di Glamora o, ancora più divertente, proporre proprio voi un’immagini da stampare. Al contrario di tutta questa tecnologia e riproducibilità seriale, il mondo della carta da parati moderna cerca di rispondere anche alle richieste dei clienti in cerca di unicità e ricercatezza attraverso prodotti fatti a mano dalla cura al dettaglio dell’artigianato giapponese oppure da limited edition di qualche artista o designer famoso. Se poi avete una casa indipendente e volete dimostrare carattere anche negli spazi outdoor l’era moderna ci regala anche questa possibilità! Falsi murales, geometrie, materiali, fumetti…tutto può essere rappresentato su una carta da parati! Per concludere, qualsiasi carta da parati faccia per voi, la tendenza ad utilizzare questa decorazione per trasformare un ambiente monotono in uno spazio di stile continuerà nel tempo, gli interior designers non possono più farne a meno e noi non possiamo fare altro che innamorarcene!

 


Potrebbe interessarti anche