Fitness & Wellness

Tutti più in forma, grazie alla soya e i suoi benefici

staff
6 febbraio 2012


Il cibo biologico si sta diffondendo sempre di più nella dieta degli italiani. La cultura del benessere, la voglia di adottare un’alimentazione che sia sana ed energetica allo stesso tempo sono indice di una maggiore consapevolezza dei rischi che molti alimenti possono arrecare all’organismo. Se a questo, poi, si aggiunge la necessità di perdere peso e di ridurre le maniglie dell’amore, l’attenzione alla dieta non fa che aumentare.
Ma non tutti sanno che spesso, invece di dover lottare con le quantità dei cibi e con le calorie ingerite, basterebbe, al fine di perdere quei chili in più, apportare qualche piccolo cambiamento o sostituzione di alcuni alimenti. Un esempio per tutti: i latticini. Vi siete mai chiesti perché cosi tante persone sono intolleranti al latte? Perché noi siamo gli unici mammiferi che dopo lo svezzamento continuano ad assumerlo, cosa del tutto rara in natura! Sono anche le intolleranze, più o meno gravi, dovute al latte e i suoi derivati, a comportare le oscillazioni dell’ago della bilancia.
Un primo passo per iniziare a prendersi cura del proprio corpo consiste allora nell’adottare delle piccole nuove regole, a partire da quelle riguardanti il consumo di un alimento quotidiano come il latte. Regole non riservate esclusivamente agli intolleranti, ma utili a chiunque voglia mantenere un’alimentazione sana.
A questo proposito, la soya può essere di grande aiuto: non a caso negli ultimi 4 anni il consumo dei prodotti in cui è adoperata è aumentato del 57%. 
Coltivata già più di 5.000 anni fa in Cina, per poi diffondersi in Giappone, la soya ha impiegato millenni ad arrivare in Occidente, e possiamo affermare che la sua conoscenza sia ben diffusa in Italia solo da una trentina d’anni. 
Dal punto di vista nutritivo il suo apporto proteico è quasi equiparabile al latte di mucca, con la differenza che il latte di soya non contiene colesterolo, anzi, la presenza al suo interno di lecitina facilita l’eliminazione del colesterolo stesso. 
Inoltre, secondo gli esperti, il regolare consumo del latte di soya aiuterebbe l’organismo a prevenire malattie come il tumore al colon, alla prostata nell’uomo e al seno nella donna.
Iniziare dalla colazione, senza dover adottare da subito misure drastiche per la nostra dieta, può dare ottimi risultati per nutrire i trilioni di cellule del nostro organismo che hanno bisogno di avere il massimo dell’energia e della vitalità.

 

Alessio Rinelli
Presidente dell’associazione “Fitness & Benessere”
info@alessiorinelli.it