News

Tv Sorrisi e Canzoni: da martedì 4 settembre un giornale tutto nuovo

staff
31 agosto 2012

Da martedì 4 settembre Tv Sorrisi e Canzoni sarà completamente rinnovato. Il settimanale, da 60 anni punto di riferimento per lo spettacolo, evolve in linea con le trasformazioni in atto nel mondo dell’intrattenimento e si propone con una formula editoriale innovativa per i lettori interessati alla tv e non solo.
“Il panorama televisivo e dell’entertainment è profondamente cambiato negli ultimi anni con l’arrivo di nuovi canali, nuove piattaforme tecnologiche e nuove modalità di fruizione dei contenuti”, dice Aldo Vitali, direttore di Tv Sorrisi e Canzoni. “Con il nuovo Sorrisi offriamo ai lettori, spesso disorientati e alla ricerca di una guida, uno strumento autorevole che li aiuti a districarsi nella vasta offerta disponibile, tra programmi televisivi, film, musica, libri, tecnologia, radio e tutte le altre svariate forme di intrattenimento”.

 

Le novità
Il settimanale, leader incontrastato nel suo segmento, si presenterà con una nuova scansione editoriale che ne rafforzerà la capacità di intercettare e soddisfare gli interessi del pubblico. Il giornale si articolerà in tre sezioni ben distinte:
– show news, con le notizie più importanti della settimana;
– servizi, con gli articoli di maggior respiro e approfondimento;
– guide, che proporranno recensioni, segnalazioni e suggerimenti di “consumo” e saranno dedicate ai temi principali del giornale: tv, cinema, musica, web, tecnologia.
In particolare, la sezione Guida Tv, da sempre fondamentale motivazione d’acquisto del giornale, orienterà il lettore nella programmazione: al classico palinsesto, infatti, verrà affiancata una nuovissima doppia pagina che conterrà il meglio dell’offerta televisiva selezionato dalla redazione: oltre 100 consigli di visione alla settimana.
Cambia anche l’impianto grafico e iconografico che, oltre a semplificarsi e a migliorare la lettura del giornale, sarà arricchito da una selezione fotografica di grande qualità e da un maggior uso delle infografiche.


Potrebbe interessarti anche