Cinema

Ultimi giorni a Venezia

Sarah Elisabetta Scarduzio
5 settembre 2014

italy_loc_sal

L’ottavo giorno del festival, mercoledì 3 Settembre ha visto nella sezione fuori concorso la presentazione della pellicola Italy in a day- Un giorno da Italiani  di Gabriele Salvatores, il film collettivo che è stato realizzato cucendo insieme i 627 video scelti tra gli oltre 44.000 filmati dagli italiani con cellulari e telecamere amatoriali il 26 ottobre 2013. Un progetto bello, raro, forte. L’italia si racconta per la prima volta attraverso la voce dei suoi cittadini come non è mai stato fatto prima. Il documentario uscirà nelle sale cinematografiche il 23 settembre e andrà in onda su RaiTre solo qualche giorno dopo, il 27.

Sabina-Guzzanti-

Sempre nella stessa sezione è stato proiettato La Trattativa di Sabina Guzzanti e il film coreano Hwajang (Revivre) di Im Kwon-taek; in concorso Sivas di Kaan Müjdeci con Dogan Izci, Ezgi Ergin, Hasan Özdemir, Furkan Uyar, Le dernier coup de marteau di Alix Delaporte con Clotilde Hesme, Grégory Gadebois, Candela Peña e nella sezione Orizzonti Cymbeline di Michael Almereyda con Dakota Johnson, Milla Jovovich, Ethan Hawke, Ed Harris e Bypass di Duane Hopkins e Jayueui Onduk (Hill of Freedom) di Hong Sangsoo.

film-Abel-Ferrara

Il programma di giovedì 4 settembre vede la presentazione del film cinese in concorso Chuangru Zhe (Red Amnesia) di Wang Xiaoshuai e di Pasolini di Abel Ferrara, che cerca di ripercorrere e fare luce sulle ultime ore di vita del grande intellettuale italiano ucciso misteriosamente nella notte tra 1 e 2 novembre del ’75. Tra i lavori presentati nella sezione Orizzonti si potrà ammirare: Theeb, opera prima del cineasta Naji Abu Nowar, Court di Chaitanya Tamhane e in sala Grande, fuori concorso, la drammatica storia vera Io sto con la sposa di Antonio Augugliaro e Burying the Ex di Joe Dante.

Sarah Elisabetta Scarduzio


Potrebbe interessarti anche