Food

Un dolce regalo sotto l’albero: fruitcake americano

Silvia Farioli
16 dicembre 2013

CucinaAmericana_131213Manca sempre meno a Natale. Adoro questo periodo dell’anno: le luci, l’albero, i regali, il suono delle cornamuse e ovviamente… i dolci! Dolci da mangiare ma anche da regalare! Infatti non c’è cosa più bella che donare a chi si vuole bene qualcosa fatto con le proprie mani. Tra i mille biscotti, brownies e confetture, un dolce che adoro è il fruitcake: un gustoso plumcake, ricco di frutta secca come vuole questo periodo dell’anno. Secondo la tradizione deve riposare prima di poterlo gustare: sarà molto difficile resistere alla tentazione di mangiarlo ma l’attesa ripagherà sicuramente il palato. Il fruitcake renderà il vostro Natale più dolce!

CucinaAmericana_131213_1

Ingredienti per 1 fruitcake da 8/10 persone:
225g burro
225g farina 00
225g zucchero di canna
4 uova
225g di noci
225g di uvetta
225g di datteri
225g  di prugne secche
225g di ciliegine candite
5cl di succo limone
5cL di succo arancia
La scorza di un limone e di un arancio
Cannella
Zenzero
16g lievito
0.5 cl di rum
0.5 cl di sherry

Tempo di preparazione: 15 minuti + 90 minuti di cottura

CucinaAmericana_131213_2

Procedimento: mettere l’uvetta a bagno in acqua calda e lasciarla ammollare. Nel frattempo lavorare lo zucchero con il burro ammorbidito fino a ottenere un composto spumoso. Quindi aggiungere un uovo alla volta, continuando a mescolare, e a seguire la farina miscelata con il lievito e le spezie. Unire i canditi, la frutta secca, il succo di arancia e di limone e la loro scorza. Versare l’impasto in uno stampo da plumcake, precedentemente imburrato, e infornare a 190°C per un’ora e mezza. Quando mancano dieci minuti al termine della cottura, coprire il fruit-cake con un foglio di carta da forno. Terminata la cottura, irrorare con i liquori precedentemente miscelati e lasciare raffreddare. Sformare il dessert, prendere una garza imbevuta di sherry e rum e avvolgere il dolce. Rivestire ulteriormente con carta di alluminio. Tradizionalmente il fruitcake deve riposare in frigorifero per un mese prima di consumare, ma l’importante è che resti avvolto nella garza almeno per una settimana: a voi la scelta!

CucinaAmericana_131213_3

Questo dolce si conserva anche sei mesi in frigorifero: per tenerlo morbido basterà lasciarlo avvolto nella garza imbevuta di liquori.

Silvia Farioli

Silvia Farioli, 27 anni e una passione sfrenata per la pasticceria. Dopo 5 lunghi anni di studi e una laurea in Comunicazione e Organizzazione di eventi, la luce: l’approdo all’Alma – la scuola internazionale di cucina italiana. 7 mesi tra bignè, sfoglie e tartellette, che le hanno conferito il titolo di “Pasticcere professionista”. Curiosa e golosa, è alla continua ricerca di nuovi gusti e sapori con un occhio sempre rivolto alle tendenze della cucina americana.

CucinaAmericana_131213_4


Potrebbe interessarti anche