Advertisement
Letteratura

Un elogio delle Mains d’Or e dell’alta gioielleria

Maria Stella Gariboldi
8 novembre 2013
Francesco Cito © Van Cleef & Arpels

Francesco Cito © Van Cleef & Arpels

Quanti sono gli ingredienti del lusso? Servono un materiale ricercato, un concept originale, una lavorazione meticolosa. Se poi pensiamo a capolavori come i gioielli Van Cleef & Arpels, requisito fondamentale diventa la ricerca stessa della perfezione. Da Place Vendôme alle capitali mondiali, la Maison ha esportato un modello inimitabile di qualità ed eleganza, che coincide con l’immagine stessa dell’alta gioielleria. Una favolosa dimensione del lusso, che Franco Cologni racconta ora in un libro.

©Emanuele Zamponi

©Emanuele Zamponi

L’autore – una carriera che lo ha portato ai vertici di Cartier, è attualmente Direttore non esecutivo della Compagnie Financière Richemont e membro di molti consigli culturali, nonché Presidente-Fondatore della Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte – è sicuramente una delle persone più adatte per introdurci a questo mondo. E lo ha fatto con un ricco volume, “Elogio della mano”, pubblicato da Marsilio e impreziosito dalle illustrazioni di Francesco Cito e Patrick Gries.

Francesco Cito © Van Cleef & Arpels

Francesco Cito © Van Cleef & Arpels

Grande conoscitore di gioielleria e orologeria, Cologni descrive i processi produttivi necessari alla realizzazione di ogni oggetto, unendo la sapienza dell’esperto allo spirito dell’appassionato. Ogni capitolo del libro passa in rassegna i mestieri delle Mains d’Or, dal disegnatore alla lucidatrice, dedicando attenzione ai marchi distintivi della Maison, come la celebre tecnica del Serti Mystérieux.

Un viaggio alla scoperta dell’Alta Gioielleria, ma soprattutto una celebrazione dell’impegno totale che gli artigiani dedicano alla realizzazione dei loro capolavori.

“Oggi,” commenta l’autore “solamente alcune rare Maison sfoggiano ancora questo savoir-faire inimitabile, questa cura dei dettagli, questa esigenza assoluta di qualità. Ecco che cosa rende Van Cleef & Arpels ben più che una marca: una Maison nel vero senso del termine, dove si celebra la condivisione della bellezza”.

Maria Stella Gariboldi

“Elogio della mano. Van Cleef & Arpels e i mestieri dell’alta gioielleria”, di Franco Cologni, Marsilio, 200 pp.


Potrebbe interessarti anche