Il consiglio di Simonetta

Un nuovo modo di scoprire la moda

Simonetta Ravizza
30 settembre 2012

Non più solo riviste patinate, non più solo sfilate e negozi scintillanti, oggi ci sono nuovi modi di vivere la moda: interpretarla, darle il colore della propria anima, il proprio tocco di stile, in modo da renderla assolutamente unica. Ed ecco allora una generazione di nuove donne, strepitose e piene di creatività, senza cui noi stilisti non sapremmo proprio come fare. Sto parlando delle “it girl”.
Indossano i nostri capi e li fanno vivere a nuova vita. Sono ragazze giovani, ovviamente con un innato senso on STYLE e grazie a questo hanno fatto strada: sono diventate delle vere e proprie icone, firmano rubriche, hanno un loro blog, sono muse della moda contemporanea.

Alexa Chung, strepitosa modella e divertente conduttrice televisiva, con la sua aria da perfetta inglesina detta regole e reinventa le parole “classico”, “glamour”, “cool”, tanto che il New York Time l’ha definita la Kate Moss delle nuove generazioni.

E che dire della nostrana Olivia Palermo e del suo seguitissimo portale, Street Life? Sempre chic senza sforzo, un’eleganza classica, ma fatta di mescolanze e ricontestualizzazioni, che fondono contemporaneo e vintage: una giacca di Chanel con dei leggings di Topshop, un semplice paio di jeans con con uno spolverino di Simonetta Ravizza; il tutto accompagnato dalle eterne Manolo Blanik , o delle loafers di Philip Shanghai. La sua semplicità, la sua naturalezza, il suo fascino innato la rendono un modello e una continua fonte di ispirazione per tutte coloro che amano la Moda e il Bello.

E ora, dulcis in fundo, lei: l’icona incontrastata dell’eleganza francese, colei che incantò negli anni ‘80 gli obbiettivi di Oliviero Toscani e Thierry Mugler, che divenne prima la musa di Karl Lagerfield e poi la Marianne de France. Sto parlando della modella che sorrideva quando tutte facevano il broncio, la Parisienne per eccellenza, ecco a voi Madame Ines de la Fressange. Grande vestale della moda più sofisticata, ma allo stesso tempo semplice, attraverso i suoi consigli di stile e bellezza fa capire che un guardaroba perfetto può essere costituito da appena sette capi basici, a cui ovviamente vanno aggiunti degli accessori cool.

Tre donne, tre mondi, tre modi così diversi ma non per questo meno efficaci di interpretare la moda.
Un mio consiglio? Non abbiate regole! Lo stile è questione di personalità!

Simonetta Ravizza