Advertisement
Green

Un voto per il “Luogo del Cuore”

Marta D'Arcangelo
16 maggio 2014

lago azzurro luuk magazine

Chi ama il territorio italiano, certamente prima o poi avrà sofferto nel vederlo sfruttato, o semplicemente abbandonato a se stesso nell’incuria generale. Quel che è peggio, è che la maggior parte delle volte siamo impotenti di fronte a queste situazioni.

A offrirci l’occasione di lanciare un segnale d’allarme, e poi concretamente di intervenire, è il settimo censimento “I luoghi del cuore”, iniziativa del F.A.I. (Fondo per l’Ambiente Italiano), sostenuto da Intesa Sanpaolo.

Dal 13 maggio al 30 novembre 2014, infatti, ognuno di noi potrà segnalare il proprio luogo del cuore bisognoso di cure, semplicemente indicandolo sul sito www.iluoghidelcuore.it, utilizzando l’APP “I luoghi del cuore” o compilando la cartolina presente presso i punti F.a.i. e le filiali Intesa Sanpaolo. Borghi abbandonati, chiese da restaurare, ma anche spiagge da ripulire, parchi cittadini in degrado, laghi inquinati: insomma qualsiasi posto che per noi abbia un significato speciale, sentimentale e culturale, può essere votato.

Quest’anno il censimento fa  inoltre  speciale attenzione al “gioco di squadra”, affinché venga data una possibilità particolare ai beni più tifati, cioè a quelli che riceveranno più di mille segnalazioni (tramite la creazione di appositi comitati, che avranno anche un’area riservata sul sito). Inoltre, in vista di Expo 2015, il cui tema sarà “Nutrire il pianeta, energia per la vita”, verrà creata una classifica dedicata ai luoghi della produzione e trasformazione alimentare, come uliveti, pascoli, malghe, etc. Il luogo vincitore di questa categoria sarà oggetto di un intervento di aiuto, a prescindere dalla sua posizione nella classifica generale.

Imitiamo allora quel milione di italiani che lo scorso anno ha segnalato il proprio luogo del cuore al F.A.I., per esprimere il nostro amore per l’ambiente e trasformarlo in iniziativa concreta.

Marta D’Arcangelo


Potrebbe interessarti anche