Musica

Una Settimana di Grande Musica a Siena

Daniel Seminara
8 luglio 2013

Questa settimana, nella cornice della splendida Città di Siena, si apre la 70a Settimana Musicale Senese.
Sono grandi i trascorsi di questa stagione, perché grande è il nome dell’istituzione che da sempre le ha promosse e portate avanti: parliamo dell’Accademia Musicale Chigiana.
Fondata nel 1932 dal Conte Guido Chigi-Saracini, l’Accademia si è costituita fin da subito come un polo importante sia dal punto di vista della didattica che da quello della produzione musicale. Un esempio è la riscoperta e valorizzazione moderna di Antonio Vivaldi che passa proprio per le sale e i concerti dell’Accademia.
Quest’anno la Settimana Musicale Senese si svolge dal 9 al 18 luglio in sette diversi appuntamenti.
Il primo è con l’opera La Colombe di Gounod, che andrà in scena nelle serate del 9 e 10 luglio e sarà diretta da Philipp Von Steinaeckert con la regia di Denis Krief.
Il secondo appuntamento ha come protagoniste le musiche della compositrice Lucia Ronchetti; saranno presentate alcune prime esecuzioni commissionate dall’Accademia che verranno eseguite dai Neue Vocalsolisten e dall’ensemble Alter Ego.

Si prosegue con il primo e unico recital solistico di questo cartellone. Il 12 luglio il grande pianista Michele Campanella celebra la ricorrenza dei 200 anni della nascita di Wagner e di Verdi con alcune parafrasi su temi e arie d’opera trascritte da Franz Liszt.

L’altra opera in cartellone è una prima esecuzione italiana: si tratta di Hymen di Händel, che verrà eseguita in forma di concerto dall’ensemble barocco Europa Galante sotto la direzione di Fabio Biondi il giorno 13.
Il 15 luglio tocca a un altro concerto omaggio, questa volta ai compositori Arcangelo Corelli e a Luciano Berio, di cui ricorrono rispettivamente il terzo centenario e i dieci anni dalla morte.
Lo propongono il violinista Francesco D’Orazio e il violoncellista Nicola Fiorino.
A chiudere la Settimana Musicale sarà la Mahler Chamber Orchestra in un doppio appuntamento. Il 17 i solisti di questa prestigiosa orchestra presenteranno un programma cameristico con musiche di Takemitsu, Verdi e Brahms.

Il 18 invece l’orchestra al completo, sotto la bacchetta di Daniel Harding, proporrà un immenso programma con musiche di Sibelius, Wagner e Schumann e accompagnerà il pianista Paul Lewis nel Concerto in do maggiore K 503 di Mozart.
La varietà e qualità della stagione dà alla Settimana un respiro internazionale che piacerà senz’altro al pubblico!

Daniel Seminara


Potrebbe interessarti anche