Advertisement
Green

Uno stagno da far invidia a Monet

Alessandra Buscemi
8 aprile 2016

i-principali-abitanti-dello-stagno_fc804c03e30d1b6960e8eac4b4104093

Chi di noi non ha impressa nella mente l’immagine del celebre dipinto di Monet “Stagno con Ninfee”, realizzato dal pittore francese nel 1899? Un quadro ricco di tonalità verdi, un capolavoro simbolo dell’impressionismo con riferimenti alle piante esotiche del Giappone, che il pittore coltivava presso Giverny, nell’Alta Normandia, dove abitò per quasi 30 anni.
Oggi l’idea di avere una piccola raccolta d’acqua in giardino torna di moda per diversi motivi, tra i quali la possibilità di attrarre organismi animali e vegetali che portano benefici all’ecosistema del giardino. Ad esempio, le rane mangiano insetti e larve, aiutando a tenere sotto controllo la popolazione di insetti, e dunque sono anche un ottimo indicatore della salute del giardino.

Monet-Ninfee
Come il buon vino, uno stagno ha bisogno di tempo per maturare e equilibrarsi. Il processo è sicuramente lento e avviene principalmente durante la primavera e l’estate. Fin da subito dalla creazione della pozza d’acqua, si creerà un ambiente favorevole, inizialmente con acqua chiara e con il tempo più verde e con arbusti sul bordo. La diversità di vita all’interno dello stagno arriva da microbi ai vertebrati e, quando questi sono in equilibrio, l’acqua diventa limpida e dolce. Il raggiungimento di tale equilibrio è essenziale sia se il vostro stagno è per stato realizzato per avere fauna selvatica sia per scopo puramente ornamentale.

IMG_0885
Per rendere lo stagno ancora più incantevole, optate per foglie galleggianti che creino un po’ di ombra d’estate, tra cui ninfee che coprano circa il 60% della superficie. Potete inoltre scegliere piante da riva come iris palustri dalle fioriture gialle, l’ibisco e l’orchidea acquatica. Infine, le lunghe foglie ricadenti del Carice sono rustiche e dal verde brillante e producono infiorescenze a forma di spiga, particolarmente tipiche dell’ambiente lacustre.


Potrebbe interessarti anche