Advertisement

USA: capo CIA Petraeus confessa relazione extraconiugale e si dimette

staff
10 novembre 2012

Ad appena due giorni dalla rielezione alla Casa Bianca, Barack Obama deve fare i conti con il primo scandalo del suo nuovo mandato. Il direttore della Cia, David Petraeus, ha infatti annunciato le sue dimissioni a causa di una relazione extraconiugale. “Ho mostrato scarso giudizio” ad avere questo tipo di rapporto, ha scritto Petraeus in un comunicato rivolto ai dipendenti della Cia per spiegare le dimissioni, nel quale ha ammesso di essersi “comportato in maniera inaccettabile, sia come marito che come leader di un’organizzazione come questa”.

Dalla lettera scritta per annunciare la decisione, emerge che il numero uno dell’Agency aveva chiesto ieri al presidente degli Stati Uniti di accettare il suo passo indietro. Cosa che Obama ha fatto oggi, affermando che il generale “ha reso gli Stati Uniti un Paese più sicuro e forte”, offrendo “per decenni un servizio straordinario”. Petraeus è sposato da 37 anni con Holly, che incontrò quando studiava all’Accademia militare di West Point. In passato, il generale ha guidato le campagne militari in Iraq e Afghanistan prima di diventare direttore della Cia nel settembre del 2011.

A prendere temporaneamente la guida della Cia, come comunicato da Obama, sarà l’attuale vicedirettore Michael Morell. “Sono fiducioso e sicuro – ha affermato il presidente – che la Cia continuerà a prosperare e a svolgere la sua missione principale”. Obama non ha menzionato direttamente la causa delle dimissioni di Petraeus, ma ha detto di dedicare i suoi pensieri e le preghiere al generale e a sua moglie. La signora Petraeus, ha affermato il presidente, “ha fatto così tanto per aiutare le famiglie dei militari. Auguro a loro due tutto il meglio in questo momento difficile”.

Rivolgendosi allo stesso presidente, Petraeus ha ricordato le parole di “Teddy Roosevelt, il quale una volta osservò che il più grande regalo della vita è l’opportunità di lavorare duramente a qualcosa che merita il tuo impegno. Farò sempre tesoro dell’opportunità che ho avuto di farlo con lei e mi dispiacerà sempre per le circostanze in cui questo nostro lavoro è terminato”.

Intanto il direttore dell’intelligence nazionale, James Clapper, ha affermato in una nota che le dimissioni di Petraeus rappresentano “la perdita di uno dei più apprezzati funzionari pubblici della nostra nazione. A partire dalla lunga carriera nell’esercito fino alla leadership della Cia, Dave ha ridefinito il significato del servizio e del sacrificio per il Paese”.

Fonte: LaPresse/AP