Arte

Valcamonica 2.0: alla scoperta dell’arte ruprestre

Federico Turrisi
12 maggio 2016

LOGO valledeisegni_it

Da qualche mese c’è un nuovo modo per (ri)scoprire le incisioni rupestri della Valcamonica, riconosciute dall’UNESCO come patrimonio dell’umanità; un nuovo modo per conoscere anche le tradizioni, i paesaggi, la cultura di quest’area geografica, tutta da esplorare. Si tratta di www.valledeisegni.it, sito esperienziale che consente agli utenti di creare un segno digitale personale, grazie al quale tracciare il proprio itinerario all’interno della valle e accedere online a numerosi contenuti multimediali relativi ai principali luoghi di interesse della zona.

dsc_0058_elab-slide

Una coraggiosa operazione di marketing che intende sfruttare il potenziale delle nuove tecnologie digitali, un innovativo progetto di storytelling, che invita l’internauta a visitare in prima persona le varie località della Valcamonica e a scoprirne i segreti: così potremmo definire questa originale iniziativa, realizzata con il contributo di Fondazione Cariplo, di Unioncamere Lombardia e di Regione Lombardia.
La costruzione del brand è fondamentale all’interno di un’efficace strategia di promozione turistica, volta a valorizzare il territorio e le sue risorse culturali. E così l’utente/turista è chiamato a lasciare un segno, proprio come fecero gli antichi abitanti della valle migliaia di anni fa. Inoltre, ha la possibilità di arricchire il suo percorso di visita attraverso i contenuti offerti dall’app gratuita Be AR, che permette l’accesso in realtà aumentata a diversi siti della zona.

Val-Camonica

#GrandiMani è l’iniziativa che porta a conoscere dal vivo le storie di www.lavalledeisegni.it. Due gli appuntamenti da annotare in agenda: sabato 28 maggio Davide Sapienza e sabato 11 giugno Gianni Biondillo accompagneranno i partecipanti alla scoperta dei panorami più suggestivi della Valcamonica, passeggiando attraverso parchi archeologici (come quello di Luine, situato nel comune di Darfo Boario Terme) che custodiscono antichissimi esempi di arte rupestre camuna. Un viaggio nel tempo con due narratori d’eccezione, immersi in una cornice naturale straordinaria, armati rigorosamente di smartphone.


Potrebbe interessarti anche