A modo mio

Vellutata di finocchi con salmone scottato e aneto

Raffaella Mattioli
15 gennaio 2015

PDSC1651

Vellutate, creme, passati, zuppe sono la mia passione. Hanno la caratteristica di essere saporite, leggere, vitaminiche e versatili; inoltre danno un piacevole senso di sazietà e quindi si prestano se non proprio ad una dieta, sicuramente ad un regime calorico controllato.

Nella fattispecie questa ricetta,  grazie all’abbinamento con il salmone, può essere un delizioso ed appagante piatto unico.

Ingredienti per 3 persone:
600 gr. di finocchi già puliti
180 gr. di patate
1 scalogno
1 filetto di salmone ( 1 porzione)
Aneto
Sale, pepe e olio evo q.b.
Tempo di preparazione:20 minuti circa

Procedimento:
Tagliate sottilmente lo scalogno e fatelo imbiondire in una casseruola alta con un filo di olio evo.
Aggiungete le patate sbucciate e tagliate sottili e coprite con brodo vegetale. Dopo 3 minuti aggiungete i finocchi anch’essi tagliati sottili, coprite quindi a filo con il brodo vegetale.
Una volta cotti patate e finocchi, aggiustate di sale e di pepe e frullate fino ad ottenere la consistenza di una crema (eventualmente aggiungete altro brodo vegetale).
In una padella con un filo di olio evo, fate scottare, dalla parte della pelle, un filetto di salmone, quindi salate e pepate.
Componete il piatto versando la vellutata di finocchi su cui adagerete un terzo del filetto di salmone (senza la pelle), decorate con foglie di aneto.

Note:
Per un piatto unico considerate di usare un filetto di salmone per porzione.

Vino consigliato:
Uno straordinario Sauvignon Blanc delle Cantine Terlan: il Winkl, dal colore giallo paglierino intenso, dall’aroma fruttato di mandarino ed albicocca con note di fiori di sambuco e menta. In bocca è minerale ben strutturato e aromatico.


Potrebbe interessarti anche