Fashion

Vetrofuso: Daniela Poletti Zino e la magia del vetro

staff
28 febbraio 2011

Da un punto di vista chimico, il termine vetro si riferisce a materiali che sono ottenuti tramite solidificazione di un liquido non accompagnata da cristallizzazione.

I vetri sono quindi solidi amorfi, assimilabili a liquidi sottoraffreddati ad elevatissima viscosità, i cui legami intermolecolari e gli attriti interni ne mantengono inalterata la forma per un tempo lunghissimo. (fonte: http://it.wikipedia.org/wiki/Vetro)

 

Come vedete, per sapere che cos’è di preciso il vetro basta cercare su un libro di chimica o addirittura in rete.

Ma per conoscerne la magia non possiamo limitarci a leggere questa definizione: occorrerà esplorarne più da vicino le sue caratteristiche, le sue potenzialità, proprio come ha fatto, circa vent’anni fa, Daniela Poletti Zino, che ha trasformato la sua passione per il vetro in un mestiere sorprendente e appagante.

Da quando è nata l’azienda Vetrofuso (www.vetrofuso.it) Daniela ha affinato le sue tecniche di lavorazione artigianale, ha aggiunto al vetro l’uso di svariati altri materiali, sia preziosi che di recupero, e ha dato vita a linee di complementi d’arredo, lampade e bijoux che hanno un unico, grande comune denominatore: il gusto e la creatività della  loro creatrice.

Per toccare con mano i frutti di questo suo appassionante lavoro potete recarvi a Cesena, dove si trovano sia il suo laboratorio che il suo atelier, oppure rincorrerla in giro per il mondo, tra una fiera e un lavoro su commissione.

Rimarrete abbagliati dal suo sorriso, oltre che dalle mille possibilità espressive del vetro.

 

Irene Di Natale


Potrebbe interessarti anche