Beauty

Via il make-up in 4 cocoon routine

Giovanna Lovison
10 giugno 2016

91

Per mantenere la pelle fresca, pulita e giovane più a lungo possibile, la fase dello struccaggio è cruciale. Non si tratta soltanto di sciacquare via le tracce di trucco ed i residui di prodotto ma anche di rimuovere la sporcizia, il sebo e l’inquinamento accumulati dalla pelle durante la giornata. In poche parole, anche se quel giorno avete deciso di non truccarvi e far respirare la pelle, una pulizia profonda e mirata è comunque indispensabile. Seguite i nostri step e la vostra pelle vi ringrazierà.

#1 Take The Eyes Off
Soprattutto se indossate tanto mascara ed eyeliner, conviene utilizzare come primo step uno struccante bifasico per rimuovere il tutto ed evitare l’effetto panda. Dopo una bella shakerata, qualche goccia di Sephora Demaquillant Yeux Waterproof o Clarins Instant Eye Make Up Remover su due dischetti di cotone sarà sufficiente a rimuovere in velocità tutto il trucco occhi. Se avete gli occhi sensibili non temete, le formule sono super delicate e la consistenza oleosa che scivola sulla pelle riduce al minimo gli sfregamenti.

#2 Acqua micellare, che passione
Le acque micellari sono prodotti relativamente recenti ma che hanno immediatamente conquistato un posto d’onore nel cuore e nella beauty routine di tutte. Tecnicamente, potrebbero essere usate da sole senza risciacquo ma noi che siamo meticolose e non vogliamo nessun residuo, preferiamo utilizzarle per togliere la maggior parte del trucco viso. L’acqua micellare per eccellenza è ovviamente la Bioderma Sensibio H2O: delicatissima ed idratante, rimuove il trucco senza irritazioni e senza seccare la pelle ed è super smart perché disponibile in tanti formati (dalla travel size perfetta per viaggiare al bottiglione super conveniente). Se avete la pelle grassa o mista e magari anche impura, l’alternativa perfetta è l’acqua micellare Garnier Pure Active che, mentre deterge, purifica a fondo la pelle e combatte punti neri, imperfezioni ed infiammazioni.

92

#3 Via tutto!
Per essere certe di aver rimosso anche l’ultima briciola di trucco, basterà massaggiare sul viso una goccia di latte detergente che, oltre a spazzare via anche i residui più ostinati di make-up e prodotti, restituirà alla pelle un po’ di idratazione e confort. Se avete la pelle secca e sensibile, optate per un prodotto delicato come Biotherm Biosource Lait Démaquillant Adoucissant che non irrita o disidrata la pelle ma, al contrario, la coccola con la sua dolcissima schiuma. Se, invece, volete togliere via tutto in un solo gesto avete due alternative: gli olii o i balsami struccanti da massaggiare con cura su tutto il viso e rimuovere con acqua tiepida ed un panno di mussola o microfibra. E’ super gentile ma efficace e profuma di buono l’Olio Detergente alla Camomilla The Body Shop, ottimo anche perché rilassa la pelle prima di andare a nanna. Take The Day Off Cleansing Balm di Clinique, poi, è un balsamo detergente ottimo per chi ha il naso sensibile o è allergico ai profumi perché non ne contiene nessuno ma sa comunque di fresco e pulito.

#4 Pigre, a rapporto
La pigrizia e la cura della pelle son due cose che non vanno molto di pari passo ma, in qualche situazione, si può fare un’eccezione alla regola. Se tornate a casa tardi e siete davvero stanche, potete infilarvi direttamente sotto la doccia e struccare il viso con il nuovo Nivea Struccante Sotto La Doccia: la formula super cremosa aiuta a sciogliere anche il trucco più ostinato e si usa senza problemi anche sugli occhi. Se siete in viaggio o fuori casa, invece, vi facciamo la concessione più grande: utilizzare le salviettine struccanti. Quelle di M.A.C. Cosmetics sono famosissime perché spesse e resistenti da permettere di struccare sia viso che occhi e labbra utilizzandone una sola e pratiche perché disponibili in diversi formati. Attenzione, però, a non farla diventare un’abitudine.


Potrebbe interessarti anche