Moto

Viaggi su due ruote: 5 moto comode anche per il passeggero

Alessandro Spada
9 marzo 2017

Guidare moto potenti e di grossa cilindrata è una passione che coinvolge soprattutto gli uomini, ma spesso viene condivisa anche con fidanzate e compagne, in modo da godere insieme di nuove avventure e viaggi emozionanti.

Alle “zavorrine” – cosi vengono di solito definite le donne passeggero – purtroppo tocca quasi sempre una vita sacrificata e decisamente diversa da quella del pilota a causa della seduta molto risicata, della scarsa protezione aerodinamica e della mancanza di un “appiglio” sicuro durante la guida tra le curve.

Tutto ciò potrebbe scoraggiare la maggior parte delle ragazze a salire su una moto con il proprio centauro per un piacevole tour fuori porta: proprio per questo motivo abbiamo scelto di proporvi cinque modelli comodi anche per il passeggero.

Buon viaggio!

BMW K 1600 GT. L’ammiraglia della gamma da turismo di BMW Motorrad è una moto di altissimo livello, dotata della più raffinata tecnologia e di un design molto elegante e ricercato. É realizzata senza compromessi ed è stata dedicata molta attenzione e cura anche al comfort del passeggero. La “zavorrina” si trova a disposizione una vera e propria poltrona con poggiaschiena e braccioli per le braccia incorporati nel bauletto posteriore. In questo modo i lunghi viaggio si possono affrontare senza problemi e nel massimo relax.

Harley Davidson Ultra Limited. É il top di gamma da viaggio dell’americana Harley Davidson. Grossa, muscolosa, appariscente, curatissima in ogni dettaglio e piena di cromature. Chi sceglie una creatura della Casa di Milwaukee difficilmente passerà inosservato e nel raro caso in cui capitasse ci sarà la possente colonna sonora proveniente dallo scarico a compensare! Il passeggero ha a disposizione un vero e proprio trono: la sella è estremamente curata, ben rifinita e permette una posizione ideale per affrontare lunghe percorrenze in scioltezza. Sicuramente una delle più comode in assoluto!

Honda Gold Wing. La Gold Wing è la punta di diamante di Honda per le lunghe trasferte, una vera “macina chilometri”. La moto è imponente e massiccia e tutto ciò ha permesso agli ingegneri della Casa di ricavare elevati spazi a bordo, sia per il conducente che per il passeggero. Se desiderate viaggiare su un mezzo di lusso e nel massimo comfort questa è la moto che fa per voi. La fortunata “zavorrina” che potrà godersi questo suv a due ruote avrà a disposizione una seduta da business class dotata anche di due casse, ai lati dello schienale, per poter ascoltare i propri brani preferiti durante ogni trasferta.

Kawasaki GTR 1400 ABS. La “bestia nera” di questo gruppo non poteva che essere la Kawasaki GTR 1400 ABS, che deriva strettamente dalla potentissima ZZR 1400. L’ammiraglia della Casa di Akashi è sicuramente la più sportiva del gruppo, pur risultando molto dolce e facile da guidare. Il livello tecnologico è altissimo, come dimostrato dal sistema di valvole a fasatura variabile del motore. Il comfort per il passeggero è molto elevato anche se non raggiunge gli standard delle altre concorrenti di questa comparativa che possono vantare su posizioni di seduta più comode e curate.

Yamaha FJR 1300 AE ABS. La Yamaha punta forte sulle moto per lunghe percorrenze e infatti per il 2017 ha rinnovato e reso ancora più tecnologica e performante la sua FJR 1300 AE ABS. La qualità costruttiva è ottima, l’elettronica è di ultima generazione e le innovative sospensioni elettroniche rendono questo gioiellino ancora più divertente e versatile da utilizzare. Molta cura è stata dedicata alla seduta del passeggero: la Casa di Iwata ha infatti messo a disposizione diversi optional specifici, come lo schienale per bauletto e la sella extra comfort. Anche in questo caso possiamo confermare che la “zavorrina” potrà godersi un lungo viaggio in completo relax!

 

 


Potrebbe interessarti anche