Fotografia

Viaggio nel tempo con Carlo Orsi

Alberto Pelucco
10 dicembre 2014

treno del Sud 3

Dal 4 dicembre 2014 al 30 gennaio 2015 la Galleria Ca’ di Fra’ in via Farini esporrà le foto di Carlo Orsi, realizzate negli anni Sessanta a Milano per un volume sulla città.

“Neorealismo” era il titolo di quella serie di immagini che, come l’omonimo genere cinematografico, intendevano documentare le contraddizioni di un Paese in rapida ascesa, prima fra tutte l’immigrazione treno.

Tuttavia, oggi di quegli scatti l’autore ha eliminato qualsiasi dettaglio legato al contesto, con il risultato che mani, braccia, valige, genitori e figli immortalati sono riproposti in una nuova dimensione, quella dell’eternità. Il motivo di questa operazione? Quelle immagini erano nate come reportage o cronaca, per cui era impensabile eliminare qualsiasi riferimento allo spazio-tempo. Oggi, invece le portiamo dentro di noi come un ricordo indelebile, importante per il fatto in sè, non per il tempo e lo spazio in cui ha avuto luogo.

treno del Sud 8

Il bianco e nero delle foto ambientano la scena in una dimensione avulsa dalla contingenza, mentre i contorni leggermente sgranati conferiscono quell’effetto di movimento, di concitazione e confusione tipici delle stazioni di allora.

Ciò è particolarmente chiaro nella foto del padre che si sporge dal finestrino, per prendere in braccio il figlio. Il movimento è sottolineato dai contorni non nitidi, ma anche dalla tensione muscolare, ben visibile sulle spalle robuste e sui tendini dell’uomo.

treno del Sud 10

Private di qualsiasi dettaglio legato ai tempi che furono, le immagini sono ben lontane dall’essere quei ricordi nitidi, ma freddi, che accompagnano sovente le nostre memorie. Pur scollegate da ogni riferimento con la realtà moderna, ancora oggi le facce di allora sembrano contrarsi per la fatica e le membra aggrovigliarsi per lo sforzo, permettendo all’artista di superare i limiti spazio-temporali del reportage. Egli recupera così la lezione del suo maestro, Ugo Mulas, e in generale dei primi fotografi della storia, per i quali compito della fotografia è fornire una documentazione critica della società, affinché i posteri possano conservare dentro di sé il ricordo di quello che è stato.

Alberto Pelucco

Carlo Orsi
Dal 4 dicembre 2014 al 30 gennaio 2015
Galleria Ca’ di Fra’, Via Carlo Farini, 2 20154 – Milano
Orario:
Lunedì – Venerdì 10-13 / 15-19
Chiusura Natalizia: 23 dicembre – 7 gennaio
Sabato solo su appuntamento
Ingresso Libero
Informazioni:
Tel +390229002108
Email: gcomposti@gmail.com

Ti è piaciuto questo articolo? Potrebbe interessarti anche: www.luukmagazine.com/ugo-mulas-the-sensitive-surface

 

Photo credits:
Carlo Orsi, Il treno del Sud, stampa lambda su carta politenata, cm 100×150, 1964/2004, ed. 1/2
Courtesy Archivio Carlo Orsi /  Ca’ di Fra’ – Milano


Potrebbe interessarti anche