Advertisement
I nostri blog

Vintage style

staff
25 giugno 2011


Ho sempre amato lo stile Vintage. Indossare un abito che ha almeno 20 anni di vita è come tornare indietro nel tempo; si puo’ scegiere di interpretare uno stile diverso da quello che si sceglie ogni giorno e diventare una paladina di Grease o di un concerto all’aperto degli anni ’60 oppure con lustrini e spalline una vera diva anni ’80.
La magia del vintage è esattamente questa, trasformarsi in qualcun’altro.
Personalmente, da vera romantica quale sono, trovo sempre fascinose le gonne a ruota e i pantaloni a vita alta in puro stile Olivia Newton John e così almeno per qualche ora mi piace calarmi nei suoi panni e canticchiare a memoria ogni singola canzone del suo film più celebre.
Allo stesso tempo spesso mi piace uscire con treccine nei cappelli e nastrini a metà fronte, uniti ad una casacca morbida e svolazzante per sentirmi immediatamente catapultata nell’atmosfera libertina di Woodstock.
Però attenzione, bisogna stare attenti a non confondere i termini “vintage” ed “usato”: se indosso il vestitino smesso di mia cugina non sto indossando un capo vintage, ma solo un vestitino usato. Vintage è tutto ciò che ha almeno 20 anni di vita.
Dunque, se pensate che la parola d’ordine della nostra epoca sia “omologazione” e avete voglia di differenziarvi, non c’è niente di meglio che scegliersi un decennio preferito e vestirsi in una delle tante boutique vintage sparse in tutto il territorio nazionale e internazionale. A voi la scelta! ;)

 

Sheena