Design

Voglia di estate, voglia di outdoor design

Davide Chiesa
13 maggio 2014

1. home outdoor

Con il cambio di stagione ritorna ogni anno la voglia di arredare giardini, terrazzi, piccoli spazi verdi urbani o veri e propri parchi privati; la ricerca di nuove soluzioni in termini di forme, colori e abbinamenti trova la sua risposta nel variegato mondo dell’arredo per esterni, un  design specifico per portare il comfort in esterno senza rinunciare alla qualità dei materiali e all’innovazione delle forme.

2. crinoline

Patricia Urquiola è una dei principali designer internazionali che da sempre si occupa di outdoor design, la sua collezione “Crinoline” per B&B Italia (www.bebitalia.com) è una delle più originali, ricercando nelle tecniche di realizzazione di pizzi e dell’uncinetto l’origine e disegni degli scenografici elementi di seduta.

3. rayn

Phillippe Starck ha disegnato una nuova linea di arredi per Dedon (www.dedon.de), mutuando le già fortunate esperienze con Cassina e Driade per le famiglie di sedute, “Rayn” combina il comfort e la raffinatezza dei più eleganti sistemi indoor con il know-how e il lusso essenziale dell’outdoor che caratterizza Dedon.

4. stack

Il design fresco e nuovo di Borja García trova spazio nel catalogo della spagnola Gandia Blasco (www.gandiablasco.com) con “Stack“, linea formata da arredi semplici, equilibrati, e incredibilmente leggeri, ispirati alla nautica e alle linee degli anni ’60 e ’70.

5. alice

Infine, un’idea giocosa adattabile per qualsiasi tipo di situazione: Serralunga (www.serralunga.it) offre uno spunto ludico con “Alice“, progetto di Patrizia Pozzi, un tavolino che modella la natura con artificio e ironia; adatto per il private o per il contract, arreda lo spazio ricostruendo visivamente un campo di fiori con un disegno romantico ma discreto.

Descrittivi o astratti, votati al luxury o all’eco, tradizionali o d’ispirazione futuristica, gli spazi outdoor da oggi non potranno più essere le Cenerentole della casa, ma un’estensione del gusto e dello stile degli interni, con quel pizzico di follia in più: la necessità di vivere a contatto con la natura in un contesto di comfort domestico.

Davide Chiesa
www.davidechiesa.com