Motori

Welcome back Chevrolet Stingray

staff
15 gennaio 2013

Il marchio maggiore di General Motors, Chevrolet, con vendite annue superiori a 4 milioni di veicoli in oltre 140 paesi, è il quarto marchio mondiale di automobili in termini di vendite e tra quelli in più rapida crescita nel mondo.
Chevrolet, con il debutto della nuovissima Corvette Stingray, ridefinisce il concetto di performance estreme con un perfetto mix tra tecnologia, design e prestazioni.

“Stingray è uno dei nomi sacri della storia dell’automobile.” ha dichiarato Ed Welburn, Vice Presidente GM Design Globale. “Sapevamo che lo avremmo potuto utilizzare solo se la nuova auto fosse stata veramente all’altezza della sua storia. Il risultato è una nuova Corvette Stingray che rompe con la tradizione, pur rimanendo  immediatamente riconoscibile come Corvette in tutto il mondo.”
La nuova Corvette Stingray sarà costruita nello stabilimento GM di Bowling Green nel Kentucky, ristrutturato con un investimento di 131 milioni di dollari, circa 52 dei quali adibiti ad un nuovo reparto carrozzeria che consentirà per la prima volta di produrre internamente il telaio in alluminio.

“Crediamo che la Corvette rappresenti il futuro delle moderne auto sportive, dato che offre più potenza, più piacere di guida e consumi inferiori.” ha dichiarato Tadge Juechter, Ingegnere Capo Corvette. “Il risultato sono prestazioni migliori da qualunque punto di vista. La Corvette 2014 offre l’accelerazione più rapida, la maggiore aderenza in curva, la migliore tenuta di strada, le migliori prestazioni in frenata e quelli che crediamo saranno i migliori consumi di sempre per una Corvette di serie.”

La nuova Corvette Stingray 2014 è il modello più potente di serie mai costruito dalla casa di Detroit: con una potenza stimata di 450 CV (355 kW) e 610 Nm di coppia,  vanta un’accelerazione da 0 a 100 Km/h in meno di 4 secondi e si prevede che sia il modello più efficiente di sempre con consumi inferiori alle stime  EPA di 36 miglia per gallone del modello corrente.
Nuovo il telaio e il gruppo motopropulsore così come il design della scocca e degli interni.
Questi ultimi sono caratterizzati da fibra di carbonio ed alluminio con rivestimenti in pelle rifiniti a mano. Sedili costituiti da una struttura in magnesio estremamente leggera per garantire un sostegno elevato e una guida adatta all’aggressività della macchina.
Materiali leggeri in tutta l’autovettura a partire dalla scocca in fibra di carbonio, tetto removibile e portiere e pannelli posteriori in materiale composito. Pannelli del sottoscocca in materiale composito al nano-carbonio e telaio in alluminio conferiscono un bilanciamento dei pesi ideale  per consentire di raggiungere un rapporto peso/potenza ottimale.

La scocca dalle forme definite e scolpite vanta un’aerodinamica da vettura da competizione.
Il nuovo motore V-8 6.2L LT1 si distingue per le soluzioni tecnologiche avanzate, come l’iniezione diretta, il sistema di gestione attiva del carburante (Active Fuel Management), la fasatura valvole a variazione continua, per un sistema di combustione all’avanguardia, che consente di erogare più potenza ottimizzando i consumi.
In vendita nel terzo trimestre del 2013.

Lorenzo Stagnoli


Potrebbe interessarti anche