Lifestyle

Workout da star: ecco come si allena Scarlett Johansson

Claudia Sunseri
24 agosto 2017

Bella, sexy e atletica: Scarlett Johannson è più in forma che mai! Il suo segreto? Un workout ad alta intensità, ma concentrato in soli 20 minuti al giorno. Parola del suo personal trainer, Don Saladino: il coach delle star, che vanta tra i suoi clienti anche Ryan Reynolds, ex della Johannson, e la moglie Blake Lively, ma anche Hugh Jackman e tantissimi altri nomi celebri, svela il suo straordinario programma di fitness per chi ha poco tempo da dedicare all’attività fisica.

Si tratta di un allenamento che io uso con alcuni dei miei clienti quando non hanno molto tempo, ma vogliono ottenere un buon tono muscolare mantenendo il fisico sottile. Questa tecnica brucia un sacco di calorie, in meno di trenta minuti – ha raccontato Don – Scarlett è una mamma, allenarsi a lungo ogni giorno è decisamente impossibile”.

Copiate dunque i suoi esercizi per un corpo tonico e atletico, a prova di estate, proprio come quello di Scarlett!

Split squats (10 ripetizioni per gamba): per il primo esercizio procuratevi uno specchio perchè è indispensabile tenere sempre sotto controllo la postura.

Posizione di partenza: gambe aperte con la destra davanti alla sinistra. Tenete la pianta del piede destro saldamente ancorata al pavimento, il piede sinistro in punta e adesso piegate entrambe le gambe mantenendo la schiena dritta fin quando il ginocchio sinistro non sarà quasi arrivato a toccare il pavimento. I movimenti devono essere lenti e controllati.

Standing alternating dumbbell rows (10 ripetizioni per ogni braccio): tenete le gambe divaricate alla stessa larghezza delle spalle, le ginocchia leggermente piegate e i pesi ben saldi nelle mani con i palmi rivolti verso l’interno. Con la schiena dritta piegatevi in avanti e tirate su i pesi, in modo alternato, avvicinando il più possibile il polso alla spalla. Mentre svolgete questa operazione tenete i gomiti ben stretti.

Supported side plank: posizionatevi su un fianco, poggiate il gomito a terra e sollevatevi dal pavimento lateralmente. Il vostro avambraccio – sempre perfettamente in linea con la spalla- manterrà il peso di tutto il corpo. In questa posizione contraete sia gli addominali che i glutei; cercate di rimane in tensione il più possibile, da 20 ai 60 secondi.

Push-ups: i tanto odiati piegamenti sulle braccia. Se non siete capaci di farli Don ha un prezioso consiglio per voi: utilizzate una base sopra elevata, come una panca o una sedia. Adesso provate a piegare le braccia tenendo sempre contratti i glutei. È più facile, no?

Romanian deadlift (10 ripetizioni): in piedi con un manubrio per ogni mano e le gambe leggermente aperte spostate il peso del corpo sul piede sinistro. Inclinatevi in avanti usando la gamba sinistra come perno finché i manubri non sono vicini al pavimento. Svolgendo quest’operazione alzate la gamba destra (come in uno slancio all’indietro) tenendola in tensione perfettamente in linea con la schiena e il piede destro con la punta verso terra. La schiena deve rimanere dritta durante tutto l’esercizio.

Reverse crunches(10 ripetizioni): sdraiate a terra, tenete le ginocchia piegate con i piedi ben saldi sul pavimento. Posizionate le mani dietro la testa. Con la schiena appoggiata al suolo e le spalle tese e sollevate, contraete l’addome e cercate di avvicinare il più possibile le ginocchia al petto e la testa verso le ginocchia.

 


Potrebbe interessarti anche