Fotografia

World Press Photo 2015 a Milano

Valentina Garola
6 maggio 2015
Tomas van Houtryve, Blue Sky Days, Contemporary Issues, second prize stories

Tomas van Houtryve, Blue Sky Days, Contemporary Issues, second prize stories

Fino al 31 Maggio la Galleria Sozzani di Corso Como 10 a Milano ospiterà le immagini vincitrici del prestigiosissimo premio internazionale World Press Photo: uno dei più importanti riconoscimenti nel mondo del fotogiornalismo.

Dal 1955 il World Press Photo Foundation di Amsterdam riceve ogni anno migliaia di scatti provenienti da tutto il mondo che vengono giudicati da personaggi di spicco nel mondo della fotografia. Gli scatti dei vincitori vengono pubblicati nel catalogo dedicato ed esposti in tutto il mondo con un tour sempre più ampio: nel 2015 la mostra passerà per 45 diversi Paesi in 100 città. Lo spettatore potrà così vedere tutte insieme le immagini più importanti e significative che hanno documentato le vicende di questo ultimo anno, tutte rigorosamente senza alcuna censura.

Mads Nissen, Jon and Alex, Contemporary Issues, first prize singles

Mads Nissen, Jon and Alex, Contemporary Issues, first prize singles

Per World Press Photo 2015 hanno concorso 97.912 fotografie scattate da 5.692 fotografi di 131 diversi paesi. Sono stati premiati 42 fotografi di 17 nazionalità: Australia, Bangladesh, Belgio, Cina, Danimarca, Eritrea, Francia, Germania, Gran Bretagna, Iran, Irlanda, Italia, Polonia, Russia, Svezia, Turchia, e USA, selezionati nelle 8 categorie del concorso, cioè spot news, notizie generali, storie d’attualità, vita quotidiana, ritratti, natura, sport e lavori a lungo termine.

Dieci i fotografi italiani premiati quest’anno, tra cui Andy Rocchelli (categoria: ritratti, secondo premio), Paolo Verzone (categoria: ritratti, terzo premio) e Massimo Santini (categoria: News, secondo premio).

Il danese Mads Nissen, fotografo del quotidiano svedese Politiken e rappresentato da Panos Pictures, è il vincitore della “foto dell’anno 2014” del 58° World Press. Il suo scatto immortala Jon e Alex, una coppia gay, in un momento di intimità a San Pietroburgo (Russia). Esso fa parte del progetto di Nissen “L’omofobia in Russia” per Scanpix, che mette in luce le difficilissime condizioni di vita di lesbiche, gay bisessuali e transgender in Russia, vittime di una profonda discriminazione sociale e legale, molestie e persino di violenti attacchi di fanatici religiosi o nazionalisti.

Massimo Sestini, Rescue Operation, General News, second prize singles

Massimo Sestini, Rescue Operation, General News, second prize singles

Il presidente della giuria Michele McNally, direttore della fotografia e vicecaporedattore del The New York Times, ha dichiarato: “È un momento storico per la fotografia…l’immagine vincitrice deve avere un’estetica, essere di impatto e avere il potenziale per diventare un’icona. Questa foto è esteticamente potente e ha umanità.

Valentina Garola

Dal 2 al 31 maggio 2015
tutti i giorni. ore 10.30 – 19.30
mercoledì e giovedì, ore 10.30 – 21.00
Galleria Carla Sozzani
Corso Como 10 – Milano
Tel. 02.653531 – Fax 02.29004080
press@galleriacarlasozzani.org
www.galleriacarlasozzani.org


Potrebbe interessarti anche